Stephanie Venier - Agence Zoom

Nella seconda prova cronometrata della discesa femminile è stata Stephanie Venier la più veloce. L’austriaca, classe 1993, ha chiuso in 1’39″75, davanti alle due grandi favorite: Sofia Goggia, seconda a 8/100 e Lindsey Vonn, terza a 35/100.

LE ALTRE AZZURRE – Undicesimo posto per Nadia Fanchini, 17a Johanna Schnarf, 25a Federica Brignone, 27a Nicol Delago e 35a Marta Bassino. Questa notte ultima prova cronometrata, poi la gara tra martedì e mercoledì notte, ora italiana.

GOGGIA POSITIVA – «Il supergigante è andato come è andato, alle Olimpiadi contano solo le medaglie, ma le sensazioni che mi ha regalato valgono oro. Riparto da qui, faccio la mia discesa tranquilla, se arriva la medaglia sono contenta, altrimenti rimarrò Sofia Goggia. Nell’allenamento di oggi ho provato a studiare un paio di linee nuove ma ho commesso qualche errore, ci può stare». Nadia Fanchini invece ha parlato di una pista facile, dove «bisogna inventarsi qualcosa per fare la differenza». Schnarf: «Il rischio è quello di rimanere troppo sugli spigoli», mentre Brignone ha detto: «Ho studiato alcune traiettorie, non rimane che chiudere il cerchio nell’ultima prova».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.