La campionessa olimpica proverà a essere al via in gigante

La notizia non arriva a sorpresa, ma resta un dispiacere enorme, perché venerdì 6 febbraio 2015, giorno della discesa mondiale a Vail/Beaver Creek 2015, non saranno in gara né la campionessa iridata in carica, la francese Marion Rolland, né l’oro olimpico di Sochi 2014, ex aequo con Tina Maze, la svizzera Dominique Gisin

SFORTUNA – Le ha provate tutte, la sciatrice di Engelberg, per recuperare in tempo record, ma alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca. Come previsto, seve più tempo per  recuperare dall’infortunio al piatto tibiale del ginocchio destro, subito a Cortina. Per cui, ecco la decisione: la simpatica svizzera non sarà in gara né in superG né in discesa, in Colorado, e proverà a presentarsi al cancelletto di partenza del gigante femminile, previsto giovedì 12 febbraio, ma non è la stessa cosa visto che da due stagioni Dominique non è più troppo competitiva nelle specialità dopo aver conquistato anche un 4° posto (suo ‘best’ nella disciplina) a Soelden 2012.