Silvano: «Sto bene, contento per l'allenamento di qualità di discesa»

Silvano Varettoni si gode il buon momento di salute sulle nevi della Tierra del Fuego. Varettoni ormai è parte integrante del ‘dream team’ della velocità e in Argentina si fermerà, insieme a Dominik Paris, Peter Fill e l’atleta di ‘interesse nazionale’ Siegmar Klotz fino al 1 ottobre. Per tanti è Varetta, per qualcuno Lazzaro per essere risorto da infortuni e sfortune; è cadorino di Borca ed entusiasta di far parte della grande famiglia della Forestale.

PARLA ‘VARETTA’ -. Ma eccolo Silvano: «Mi sto preparando molto bene, senza intoppi. La schiena è sotto controllo, anche il set-up con i materiali prosegue nella giusta direzione grazie all’instancabile Thomas Tuti, il mio fidato e preparatissimo skiman. Intanto, oltre al gigante, sono riuscito a fare quattro giorni di discesa e tre di superG davvero di qualità. Non c’è tanta neve quest’anno a Ushuaia, ma le condizioni sono buone. Ora mi aspettano ancora tre giorni di discesa, allenamenti a cui tengo particolarmente. Anche al pomeriggio lavoro parecchio, concentrandomi sul lavoro ‘a secco’ quattro volte a settimana».

GUARDA LA FOTOGALLERY