Dopo il superG, oro anche in gigante. Quinto Bosca

Chi ferma Michelangelo Tentori? Il lariano dello sci club Lecco sbanca le Universiadi di Sierra Nevada. Dopo la medaglia d’oro in superG, il polivalente di Canzo mette la sua firma anche fra le ‘porte larghe’ del gigante spagnolo. Ma l’Italia non si ferma: il parmense della squadra nazionale di Coppa Europa Rocco Delsante infatti è medaglia d’argento a 35 centesimi. Una grande prova davvero, una doppietta sensazionale forte anche del quinto posto a 65 centesimi di Giulio Bosca, il milanese dell’Esercito che sta trascorrendo un anno negli States. La medaglia di bronzo al francese Jonas Fabre. Sedicesimo l’atleta del gruppo Coppa Europa Luca Riorda. Out nella prima manche Alberto Chiappa, mentre Pierfrancesco Monaci è uscito nella seconda.

PAROLA A TENTORI –  «Il gigante era forse la gara dove mi aspettavo di meno, invece è arrivato un altro squillo, un’altra grande medaglia. Con due podi al Gran Premio Italia la mia stagione è sicuramente positiva, adesso vorrei mettermi in mostra anche negli ultimi appuntamenti. Lo slalom domani prima di tutto. La gara oggi? Ero terzo dopo la prima, ho cercato il colpaccio, ho attaccato ed eccomi qui…», fa sapere Michelangelo.
 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.