Barnabas Szollos ©Ufficio stampa Fisi Trentino

È calato il sipario sulla stagione della Fisi del Trentino con la due giorni di slalom Fis organizzata dalla Polisportiva Alpe Cimbra in collaborazione con lo sci club Città di Rovereto. Teatro di gara la pista di Malga Rivetta, mai come quest’anno centro nevralgico per l’attività giovanile nel Basso Trentino.
Nel giorni di Pasqua è di Giorgia Felicetti il primo acuto: la ventenne di Predazzo ha messo in sequenza due manche di ottima qualità che le hanno consentito di aggiudicarsi la gara, grazie appunto al miglior tempo nella prima run e alla seconda prestazione nella frazione conclusiva. Ha concluso la sua gara con il tempo di 1’35”03, staccando di 98 centesimi la slovena Nika Tomsic e di 1’24” la ceca Elese Sommerova, che a sua volta ha preceduto la sorella Celine. Seguono in classifica la britannica Victoria Palla e le due portacolori del team under 23 della Polisportiva Alpe Cimbra Jennifer Paissan e Sara Mattiolo.
In campo maschile ha dominato invece uno sciatore di Israele. Si tratta di Barnabas Szollos, pure lui in testa anche a metà gara e capace di staccare di 82 centesimi la coppia formata dall’austriaco Lukas Gasser e dal trentino della Val di Non Martino Rizzi, che hanno fatto registrare l’identico tempo. Quarto posto poi per Lorenzo Moschini, a 1”56, seguito da Giorgio Ronchi del Team under 23 della Polisportiva Alpe Cimbra, quindi dal tedesco Dominik Zeroch e dallo sloveno Zak Zirovnik.
Nelle classifiche junior primi pari merito Lukas Gasser e Martino Rizzi, quindi il tedesco Dominik Zerhoch, quindi in campo femminile Giorgia Felicetti, Nika Tomsic ed Elese Sommerova. E fra gli aspiranti under 18 primo Stefano Pizzato, secondo Filippo Sambugaro e terzo lo svizzero Massimiliano Gusmini. Fra le ladies prima Celine Sommerova è la miglior under 18, seguita da Martina Ronchi e Francesca Gatta.

Giorgia Felicetti ©Ufficio stampa Fisi Trentino

Nel giorno di Pasquetta il podio della gara maschile è tutto straniero, a dimostrazione dell’internazionalità dell’evento che ha visto in gara ben 15 nazioni. Bis di Barnabas Szollos, n seconda posizione, con un ritardo di 57 centesimi dal vincitore ha concluso l’islandese Sturia Snaer Snorrason, quindi terzo il tedesco Lukas Gasser. Quarto poi il tedesco Dominik Zerhoch e quinto lo sloveno Zak Zirovnik. Sesto e primo fra gli italiani l’alfiere del Comitato Veneto Gabriele Sartori, quindi in nona posizione il primo fra i trentini, ovvero Fabian Cincelli dello Ski Team Fassa, in undicesima posizione poi Martin Nardelli, sciatore del team under 23 della Polisportiva Alpe Cimbra. La classifica riservata agli junior ha visto trionfare Lukas Gasser su Dominik Zerhoch e Gabriel Sartori, mentre fra gli under 23 il miglior è risultato Stefano Pizzato, davanti a Matteo Vignola e a Tommaso Battistoni.
Due ottime manche hanno poi distinto la prova della roveretana Camilla Vianello, in testa anche a metà gara e più che mai intenzionata a riscattare l’uscita nelle prova del giorno di Pasqua, sullo stesso tracciato. La portacolori dello Sci club Città di Rovereto si è infatti imposta, staccando di 66 centesimi la rappresentante della Repubblica Ceca Celine Sommerova e di 1”12 l’inglese Victoria Palla. In quarta posizione poi Jennifer Paissan del team under 23 della Polisportiva Alpe Cimbra, a 1”48. Per quanto riguarda la classifica junior prima Camilla Vianello, seconda Celine Sommerova e terza Victoria Palla, invece nella graduatoria Aspiranti trionfa Celine Sommerova, davanti a Martina Ronchi della Polisportiva Alpe Cimbra e Sofia Vadagnini dello Ski Team Fassa.

Camilla Vianello ©Ufficio stampa Fisi Trentino