Dopo mille giravolte ecco la tappa che recupera gli slalom di Wengen e Kitz. Domani e dopo in Austria, Salisburghese, a Flachau due competizioni fra le porte strette. Si corre sulla Hermann Maier: e si, il pendio di Coppa del Mondo è dedicato al leggendario Herminator che vive proprio in questo angolo di Salzburger Land. Prima manche alle 9.30, seconda 12.30. Domani il quinto slalom della stagione di Coppa del Mondo. L’allenatore responsabile della squadra azzurra Jacques Theolier ci racconta della rifinitura effettuata in Val di Fassa sulla pista Aloch: «Due giorni di lavoro ottimi. Il primo su neve aggressiva, il secondo sul ghiaccio. I ragazzi vanno forte, si sono dati battaglia in ogni giro, adesso però mi aspetto in gara di concretizzare la sciata efficace che mettono in mostra in allenamento. Solo Vinazter ha dimostrato l’effettivo valore nelle gare svolte fino ad oggi, gli altri devono ancora farlo. Mi piace la pista di Flachau, è un pendio dove bisogna fare velocità dalla prima porta all’ultima».

FORMAZIONE – La compagine azzurra è composta da Federico Liberatore, Manfred Moelgg, miglior italiano ad Adelboden 14°, AlexVinazter,podio a Madonna di Campiglio, Stefano Gross, Tommaso Sala, Giuliano Razzoli, Simon Maurberger, Riccardo Tonetti e un nuovo innesto, Hans Vaccari.