Sulla Gran Risa italiani per il riscatto. De Aliprandini: «Non ho paura di nessuno, parto per vincere»

ALTA BADIA LIVE – Eccoci. Sulla Gran Risa il classico gigante di Coppa del Mondo. E’ il quarto della stagione, dopo l’opening di Soelden e il doppio appuntamento di Santa Caterina Valfurva. La formazione guidata da Roberto Lorenzi, Walter Girardi e Giancarlo Bergamelli cerca il colpo grosso. Sono anni difficili per la formazione italiana delle porte larghe. Giravolte di allenatori responsabili e cambi repentini, ma il risultato squillante fino ad oggi non è arrivato. Il piatto piange, dal momento che in gigante l’ultimo podio risale a quattro stagioni fa proprio sulla Gran Risa grazie a Florian Eisath.

Il penultimo cinque stagioni orsono con Massimiliano Blardone in Giappone a Naeba. C’è bisogno insomma di cambiare marcia, l’Italia del gigante deve tornare a lasciare il segno. L’ occasione sulla Gran Risa è davvero ghiotta, noi ci speriamo a facciamo il tifo per i ragazzi.

Blardone a Naeba ©Zoom

Certo, Luca De Aliprandini ha il podio nelle corde ma ad oggi non è ancora riuscito a salirci. Il trentino classe ’90 è in una condizione più che buona ed è reduce da un sesto posto nell’ultima gara: sugli alpeggi gelati badioti cercherà di far saltare il banco e puntare al podio. Sarà una battaglia anche perchè la concorrenza è davvero impressionante. «Mi sento bene, non ho paura di nessuno e parto per vincere. Sono reduce da un sesto posto a Santa nell’ultimo gigante. Il risultato è sicuramente positivo ma ho commesso un errore e così ho buttato via un’occasione per essere ancora più davanti in classifica. Il morale è alto, gli allenamenti sono andati bene anche se non è sempre facile allenarsi in questo periodo. La Gran Risa è la pista di casa, mi piace molto e voglio davvero far bene», ci dice Finfer.

Luca De Aliprandini ©Zoom

Saranno nove gli italiani in cerca di gloria. Con De Aliprandini anche Giovanni Borsotti, Riccardo Tonetti, Roberto Nani, Alex Hofer, Hannes Zingerle, Stefano Baruffaldi (la prima volta sulla Gran Risa) e gli esordienti nella massima serie Giovanni Franzoni e Filippo Della Vite. Alla vigilai i ragazzi hanno effettuato un paio di giri sulla pista di gara e quindi rifinitura sulla Bambi. «Pista perfetta, davvero in ottime condizioni. Adesso tocca solo a noi…», sentenzia il responsabile della formazione azzurra Roberto Lorenzi. La prima manche alle ore 10, la seconda alle 13.30. Al via 69 ragazzi. Ci sarà da divertirsi….

GUARDA LA START LIST

Franzoni e Della Vite ©Pez

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...