Da sinistra: Sofia Goggia, Ilka Stuhec, Anna Veith sul podio del superG a Cortina (@Zoom agence)

L’ultimo superG di Coppa del Mondo prima dei Mondiali, più una discesa in realtà, regala il primo successo nella specialità, forse inaspettato, ma sicuramente meritato, per Ilka Stuhec. Ancora un secondo posto per Sofia Goggia, che centra però il nono podio stagionale eguagliando il record azzurro per singola annata detenuto da Deborah Compagnoni. E’ anche il giorno della “resurrezione” di Anna Veith, terza al traguardo (a Cortina era già stata tra le prime tre nel 2009…), ma anche del miracolo di Mikaela Shiffrin, quarta con pettorale 31, e dell’uscita incredibile di Lara Gut, fuori al “Rumerlo” quando stava dominando, con due contusioni subite a spalla e coscia. Ottava Elena Curtoni, sempre nelle dieci (con un podio) negli ultimi tre superG. Quattordicesimo podio stagionale per l’Italia femminile.

RISULTATI

GARA – Ancora una giornata splendida a Cortina, che festeggia la gara n° 96 in Coppa del Mondo (record) come meglio non potrebbe. Certo, il superG tracciato da Knight, tecnico personale di Lindsey Vonn, assomiglia molto più a una discesa, come detto, e anche per questo motivo (non solo) ha premiato Ilka Stuchec, inarrivabile sui piani, ma a brava “sciare” sulle poche curve del tratto centrale, tra grande S e Scarpadon. La slovena ha chiuso senza sbavature in 1’19”81, prendendosi la quinta vittoria stagionale e in carriera, prima in superG, per il sesto podio in assoluto. Dietro di lei Sofia Goggia, staccata di 35 centesimi, persi praticamente tutti nell’ingresso al Rumerlo, dove ha sporcato, sbagliando direzione, la sua gara fin lì perfetta, non riuscendo poi a rimanere così veloce per l’ultimo tratto pianeggiante. Un peccato, ma resta un’altra prova straordinaria per la bergamasca, che eguaglia Deborah Compagnoni centrando il nono podio in una singola annata (e anche in carriera), pur senza vittorie, impresa riuscita in Italia solo dalla valtellinese, in due occasioni (1996-’97 e 1997-’98, quando però seppe vincere cinque gare in un caso, quattro nel secondo). Straordinario terzo posto di Anna Veith, giusto in tempo per i Mondiali, bravissima sulla curva Delta e sulla Grande S, ancora non ai suoi livelli solo sui piani; per lei podio n° 44 in carriera! Ben tornata e un’altra avversaria in più sulla strada della rassegna iridata.

Anna Veith, podio n° 44 in Coppa del Mondo (@Zoom agence)
Anna Veith, podio n° 44 in Coppa del Mondo (@Zoom agence)

SHIFFRIN, GUT E LE ALTRE – Con il pettorale n°31 Mikaela Shiffrin, in testa fino al Rumerlo, si regala la miglior prestazione della carriera in superG (è stata battuta solo sul piano finale e fino a oggi il suo miglior risultato era il 15esimo posto di Lake Louise 2015) chiudendo quarta, bravissima, proprio nel giorno in cui Lara Gut, arrivata ad avere anche 78 centesimi vantaggio su Ilka Stuhec, cade centrando la prima porta blu sul Rumerlo, buttando via vittoria e punti importanti in chiave Coppa del Mondo, ma soprattutto subendo contusioni a spalla e coscia, visto l’impatto tremendo con la porta in una sezione molto veloce della pista. Si attendono però notizie certe sulle sue condizioni. Quinta Rebensburg, sesta Venier, settima Weirather, ottava Elena Curtoni, già terza in Val d’Isere e sesta a Garmisch, al terzo top 10 consecutivo e ancora con ampi margini di miglioramento nella disciplina. Lei e Sofia Goggia sono le uniche azzurre sicure del posto in superG ai Mondiali di St. Moritz. Nelle dieci anche Kajsa Kling e Laurenne Ross.

//platform.twitter.com/widgets.js

ITALIA – Così le altre azzurre: quindicesima Brignone, 17esima Stuffer, 18esima Schnarf, 22esima Marsaglia, 23esima Bassino, 36esima Elena Fanchini, 43esima Anna Hofer, 49esima Nicol Delago. Dati alla mano, Federica, sicuramente ai Mondiali in gigante, vanta un settimo posto come miglior risultato nella disciplina in stagione; Marsaglia un nono, Bassino, anche lei sicura del pettorale tra le porte larghe per St. Moritz, un 14esimo. Chi saranno le altre due convocate per il superG del 7 febbraio oltre a Goggia ed Elena Curtoni? Ci sarà Marsaglia o verrà dato spazio a chi comunque è sicuro della presenza in Svizzera, come Brignone, Schnarf o Bassino? Ancora poche ore e sapremo.

Goggia, Veith e Stuhec sul podio a Cortina (@Zoom agence)
Goggia, Veith e Stuhec sul podio a Cortina (@Zoom agence)

APPUNTAMENTI E CLASSIFICHE – Martedì, dalle 17.00, City Event a Stoccolma, ultima gara prima dei Mondiali. In classifica generale Shiffrin porta a 80 punti il vantaggio su Gut, con Goggia terza, ma insidiata da Stuhec, staccata di sole quattro lunghezze; nella graduatoria del superG Lara resta in testa con 300 punti, Weirather, oggi settima, è seconda a 256, terza Stuhec a 190, quinta Goggia a 140, sesta Curtoni a 139.

Mikaela Shiffrin a Cortina (@Zoom agence)
Mikaela Shiffrin a Cortina (@Zoom agence)