Splende la giovane Italia: Franzoni sfreccia nel superG di Zinal

Come vanno forte i ragazzi della giovane Italia di Max Carca e Peter Fill: dopo il trionfo di Matteo Franzoso, ecco il successo oggi di Giovanni Franzoni nel superG di Zinal. Una doppietta da applausi, un dominio che spezza il solito binomio austriaco e svizzero che per anni ha tenuto banco nel circuito continentale di velocità lasciando agli altri le briciole. Ora siamo noi a dettar legge: nell’opening elvetico di Coppa Europa un uno-due che dimostra la brillantezza e il carattere della nostra formazione. Giovanni Franzoni, classe 2001 ed ancora all’ultimo anno di categoria junior, ha faticato un attimo ad entrare in condizione ad avvio stagione. Ma ci sta, un infortunio a metà estate lo ha frenato e si è allenato non con regolarità sugli sci. Ora, dopo un avvio da motore diesel, il bresciano ha messo il turbo e oggi una vittoria che lo conferma fra i giovani più validi a livello internazionale. Davvero bravo. Gio brucia i francesi: battuti per 5 centesimi Cyprien Sarrazin e per 15 Florian Loriot. Quarto posto per l’austriaco Christoph Krenn, quinto lo svizzero Josua Mettler. Poi ancora Austria, ma comunque dietro anche questa volta: Lukas Feurstein, Andreas Ploier e  Niklas Koeck.

GUARDA LA CLASSIFICA DEL SECONDO SUPERG DI ZINAL 

FRANZOSO NONO – Buon nono Matteo Franzoso a 56 centesimi dalla testa della classifica e praticamente a quattro decimi dal podio. A 1.16 al 19° posto Federico Paini, Carabinieri. Fuori dai 30 Federico Simoni 35°, Luca Taranzano 38°, 48° Simon Talacci, 53° Mattia Cason e 58° Giacomo Dalmasso. Deragliati dal pendio svizzero Matteo Bendotti e Tobias Kastlunger. A Zinal adesso un giorno di pausa. Poi si riparte con due giganti.

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...