Il Rettanbach dalla webcam di soelden.com

L’opening della stagione di Coppa del Mondo è confermato a Sölden il 23 e 24 ottobre. Poco più di un mese, insomma. Ski Austria, che organizza la due giorni di gigante, ha dato il via alla vendita dei biglietti: 22 euro (che scendono a 20 per i gruppi oltre le dieci persone) a giornata, 37 se riuscite a vederle entrambe. Ah, questo è il link per la vostra prenotazione: www.oeticket.com

Al momento non sembrano esserci troppe restrizioni in Austria. Per entrare serve il green pass, ma basta anche un certificato di avvenuta guarigione o un test negativo. Lo stesso vale per alberghi o ristoranti, per gli eventi sono addirittura non necessari se con meno di cento persone (ma non crediamo siamo il caso di Sölden…). Nessun obbligo di mascherina (eccetto che per la zona di Vienna), se non per treni, autobus e funivie (dove tra l’altro non è previsto nessun limite di capienza). Queste info le abbiamo trovate come qualsiasi viaggiatore sul sito del turismo austriaco o su quello dell’ambasciata italiana a Vienna.

Un’estate che ha visto tutte le Nazionali sinora allenarsi sui ghiacciai alpini o negli skidome europei. Niente Sudamerica (tanto che la SAC in pratica non si è disputata, non solo per l’assenza degli atleti del Nord, ma anche perché i cileni potevano gareggiare solo in Cile e gli argentini solo in Argentina…) o Nuova Zelanda. Il muro del Rettanbach è lì, pronto: dalla webcam della non è che sia tanta neve tutt’intorno, ma un bel mucchio da lavorare nella parte finale che oggi (quando alle 9.30 del mattino ci sono 4 gradi) è solo un bel piazzale. Ma lo abbiamo visto in condizioni ben peggiori un mese prima della gara…