Ski cross, stoccate d’oro di Zampieri e Pichler. Nel superG Ragazzi titolo a Thascler e D’Incà

PASSO TONALE LIVE – C’è entusiamo questa mattina al Passo del Tonale. A volte discusso, lo ski cross piace sempre di più. Diverte, smorza pressioni, incuriosisce gli Allievi che hanno raggiunto la Valena per il campionati italiano. In pista sempre l’organizzazione griffata sci club Ponte di Legno con in cabina di regia il presidente Bruno Faustinelli. Pendio non insidioso ovviamente, dal momento che per molti questa specialità è davvero una novità. Ma piace, e così un’altro mattinata all’insegna di una splendida giornata di sole ha  inizio con le qualifiche. Allievi ed Allieve partono singolarmente. I primi nove qualificati si confronteranno poi in una batteria a tre: il nono con il sesto ed il primo, l’ottavo con il quinto ed il secondo, il settimo con il quarto ed il terzo. Chi vince la batteria poi accede alla finale che decreta il podio tricolore e la classifica. Si parte: subito un dosso ed una curva a sinistra, quindi una serie di onde, un tratto finale e una curva a destra che immette nel rettilineo conclusivo. Si vede che sono alle prime armi questi giovani atleti, ma questo è anche il suo bello. Chi più a propio agio, chi fatica ad assecondare le gobbe del terreno, chi guadagna subito dopo la prima curva che solitamente è quella più importante, chi si sbilancia, chi cade, chi è davvero brillante a fare velocità senza scomporsi. Una bella palestra insomma, anche per le altre specialità.

Course name: Velena

E così a laurearsi campione italiano di ski cross Allievi è Carlo Zampieri del Sauze d’Oulx (Alpi Occidentali). Ci dice il milanese: «Sono proprio contento, questa vittoria mi ripaga del lavoro svolto e soprattutto arriva dopo un momento difficile per un infortunio. Ringrazio gli allenatori e la mia famiglia che mi sta dando la possibilità di cimentarmi in questo sport». Argento per Raffaele Monaco dello Sporting Club Livigno (Alpi Centrali) e invece sul gradino più basso del podio ci sale ll portacolori del Gardena Aaron Stuffer, (Alto Adige).  Quarto Luca Loranzi, oro in slalom, Sporting Campiglio. Quinto Lorenzo Cuzzupè dell’ìEquipe Pragelato e sesto Luis Schuster del Kronplatz. Poi settimo Alberto Davare dell’Alta Badia. Ottavo e nono posto per l’Equipe Pragelato con Erik Passet e Alessandro Calvi a dimostrazione di un bel risultato di squadra.

E’ invece Lara Pichler del Passeiertal (Alto Adige) ad imporsi in campo femminile. Argento ancora per Alto Adige con Arianna Putzer del Gardena. A completare il podio troviamo Cristina Trabucchi del Valdidentro (Alpi Centrali). Quarta Lisa Mahlknecht del Gardena, quindi quinta Alessandra Polotti del Bormio. Sesta posizione per Ivy Schoelzhorn del Wipptal, settima poi Semine Dauti dell’Aremogna. Ottava la campionessa di gigante Marta Giaretta del Falconeri e nona Emma Bastita del Pragelato.

Podio femminile ski cross

A Temù invece è andato in scena il superG della categoria Ragazzi. Una Roccolo Ventura in perfette condizioni: prima della partenza delle femmine, gli organizzatori hanno salato il pendio affinché non si spaccasse. E Lorenzo D’Incà del Trichiana (Veneto) si è messo al collo la medaglia d’oro. Sul podio in seconda piazza troviamo Alessandro Valt (Trentino), bronzo invece Matteo Ciapponi del Revolution Ski Race (Alpi Centrali). Quarto tempo per Pietro Invernizzi dell’Alta Valssasina, quinto invece per Mattia Rizzo dell’Agonistica Sportmarket. Al sesto posto Matteo Beozzi del Sestriere e al settimo Marco Mancini del Vesuvio. Chiudono la top ten del superG Alessandro Valentini del Valdisole, Mattia Mahlknecht del Gardena e Philipp Fischnaller del Sarntal. Sfreccia in superG invece Alenah Taschler del Gsiesertal (Alto Adige). L’atleta della Val Casies fulmina Giada D’Antonio del Vesuvio (Campania) e Carlotta Pedrolini dello Skiing (Alpi Centrali). Quarta Sofia Michelon del Gallio, quinta invece Alice Scaffidi Muta del San Sicario Cesana. Vittoria Pais Bianco dell’Auronzo settima, davanti a Sofia Brizi del Val Carlina. Nei dieci poi troviamo Maria Casaccia del Varallo e la portacolori del Crammont Mont Blanc Helene Blanchet. Domani superG Allievi a Temù, invece a Ponte di Legno lo slalom Ragazzi. Si chiude con il gigante Ragazzi sabato.

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...