Si rivede Giuliano Razzoli

Allo Stelvio nuovo raduno degli slalomisti

Giuliano Razzoli torna a sciare. Lo slalomista di Villa Minozzo è reduce infatti da un lungo periodo di stop, a causa di un problema al quadricipite della gamba destra. Solo dopo una settimana di lavoro in Argentina, è rientrato in Italia. E solo questa mattina il primo giorno con la squadra, senza tuttavia affrontare i pali da slalom. «Non credevo che il periodo di recupero fosse ancora così lungo. Rientrato da Ushuaia ho fatto fino ad oggi quattro settimane di fisioterapia. Si pensava che il problema si potesse risolvere più velocemente,  invece…». Lo slalomista emiliano ci ha dato dentro con laser, tecarterapia, esercizi in acqua. «Ora va un po’ meglio, sono salito allo Stelvio per vedere a che punto sono. Questa mattina le sensazioni sono buone, anche se ho sciato in campo libero e mi sono cimentato fra i ciuffetti disegnati sul Payer. Le sensazioni sono discrete, ma a tirare mi fa ancora un po’ male la coscia destra». ‘Razzo’ guarda a Levi, metà novembre. «Spero proprio di essere a posto per l’esordio in Lapponia. Peccato, però: ho saltato quasi tutta la preparazione estiva». Con Razzoli, al Passo dello Stelvio si sono allenati in slalom anche Giorgio Rocca e Patrick Thaler, agli ordini di Max Carca e Cesare Pastore. I tre si fermeranno sul ghiacciaio valtellinese fino a venerdì. Oggi e domani sono in programma anche sessioni di allenamento pomeridiane. Dopo lo Stelvio, una settimana di pausa e poi sulla neve a Sölden dal 26 al 29.

Altre news

Esordio in Coppa del Mondo per Lucrezia Lorenzi e Beatrice Sola

«Devo andare forte alle Fis di Diavolezza, poi in Coppa Europa e poi vediamo...». Questo in sintesi il messaggio chiaro, limpido, di Lucrezia Lorenzi che abbiamo sentito proprio una manciata di giorni di quello slalom Fis valido come una...

Coppa Europa, Schieder: «Oggi due piccoli errori»; Molteni: «Abbastanza contento, in superG devo abbassare i punti»

Hanno cancellato un volo a Monaco di Baviera e gli azzurri reduci da Beaver Creek hanno posato la testa sul cuscino all’1 di notte. Un po’ di stanchezza, un po’ di jet lag, ma ugualmente pronti a scendere in...

L’Italia sfiora il podio a Santa Caterina: quarto Schieder, quinto Molteni. SuperG a Mettler

Durante il primo giro di lisciatura, questa mattina, sembrava allontanarsi l’ipotesi di vedere un superG di Coppa Europa sulla Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva. Ma la speranza è sempre l’ultima a morire e così passaggio dopo passaggio, lisciatura...

Zinal, domina Hilzinger. Zenere 7a, Platino 11a

Secondo gigante di Coppa Europa sulle nevi elvetiche di Zinal. Asja Zenere, ieri grande vincitrice  fra le porte larghe, non riesce a confermarsi davanti ma è autrice comunque di una bella gara. Termina settima la veneta del gruppo Coppa...