In partenza Gualazzi con Ferraris e Lorenzi ©Pez

Mentre i compagni di tante battaglie Michelangelo Tentori ed inoltre Alessandro Brean hanno detto basta, Michele Gualazzi tiene duro. Non molla e guarda avanti. Nonostante a gennaio sia stato obbligato a fermarsi a causa di un infortunio al crociato del ginocchio sinistro e così saltare gran parte della stagione 2019, il bergamasco sta lavorando sodo fra fisioterapia e preparazione atletica.

ECCO GUALA – Ci fa sapere l’orobico, 24° e 26° ad Andalo prima di infortunarsi: «A gennaio ho fatto delle prestazioni buone in Coppa Europa ma poi purtroppo mi sono infortunato. Ho deciso di continuare anche nel 2020 proprio per quelle sensazioni positive che avevo ad inizio inverno e voglio ripartire per mettermi in mostra nel circuito continentale. Non ci saranno più Tentori e Brean purtroppo a lottare con me, ma tuttavia rimarrò sempre tesserato con lo Ski Team Cesana e con Uccio Ferraris. Adesso aspetto di finire la riabilitazione senza fretta e tornare a poter dire la mia in gigante». 

Michele Gualazzi