L'ex vice presidente Fisi Alberto Beretta con Alessandro Brean 6°, Giulio Bosca 1° e Michelangelo Tentori 3° Assoluti 2018 ©Pez

E anche Alessandro Brean saluta. Molla il colpo, lascia perdere, dice basta. E così un’altra bandiera del funambolico movimento degli #InossidabiliSenior non sventolerà più sui pendii di gara di Europa e Italia, di Alpi e Appennini. Valdostano, classe 1991, ex azzurrino. Negli ultimi anni una resurrezione agonistica proprio nelle stagioni Senior a fianco della banda griffata Ski Team Cesana del condottiero Uccio Ferraris e con i compagni di ventura Michelangelo Tentori (che ha appena annunciato il ritiro) e Michele Gualazzi (attualmente infortunato), ma anche precedentemente Rocco Delsante e Giacomo De Marchi (questi ultimi due avevano già lasciato in precedenza). 

ECCO BREAN – «Ad inizio stagione non sono riuscito ad esprimermi in Coppa Europa, così ho deciso di lasciare l’agonismo. Tuttavia questi anni da Senior sono stati i più belli, nonostante io sci non è stato il mio focus esclusivo. E’ stata una bella avventura con Uccio e i ragazzi, tecnicamente sono migliorato e i risultati più importanti sono arrivati proprio durante questi inverni. Sotto tutti i punti di vista gli anni migliori per me sono stati proprio quelli da Senior, nonostante mille difficoltà….», fa sapere Brean, in carriera due volte 24° in Coppa Europa