Scoppia il caso Nani: «L’esclusione fa male, perché fa pensare che non si creda più in me»

Come è strana la vita, come è strano lo sport. Solo due anni fa, Mondiali di Beaver Creek 2015, Roberto Nani era secondo dopo la prima manche, dimostrando di avere nelle gambe e nella testa la medaglia (poi sesto al termine a mezzo secondo dalla medaglia di bronzo). A St.Moritz adesso invece, due anni dopo, niente convocazione e nemmeno riserva dopo il forfait di Luca De Aliprandini. Da tre anni leader del gigante italiano, è arrivato un inverno difficile, complicato, con risultati non soddisfacenti. Ci sta nella storia agonistica di un atleta, ci sta. Ma il ventottenne livignasco, che sta cercando di recuperare smalto e brillantezza che fino alla scorsa primavera lo avevano contraddistinto ad alto livello, non ha digerito la chiamata negata dopo l’esclusione forzata di De Aliprandini.

Roberto Nani ©Gabrlele Pezzaglia
Roberto Nani ©Gabrlele Pezzaglia

ECCO ROBERTO – Ecco tutta la delusione dell’azzurro: «Sono molto amareggiato per non essere stato convocato per il gigante dei Mondiali, dopo l’assenza di Luca De Aliprandini. Pensavo che la mia esperienza in una gara secca avrebbe potuto essere una carta da giocare per i colori azzurri. Nulla di personale contro Simon Maurberger ovviamente, che anzi è un giovane promettente e che secondo me ha davanti un futuro roseo. Quando non ero stato convocato prima dei Mondiali avevo accettato serenamente perché sono consapevole del fatto che la mia stagione era stata più di ombre che di luci, anzi avevo continuato ad allenarmi tutti i giorni a Livigno perché ho fiducia in me stesso e nei miei mezzi. Questa ulteriore esclusione però mi fa male perché mi fa pensare che non si creda in me e nelle mie possibilità. Ora penserò a finire la stagione nel migliore dei modi, anche se il mio morale è sinceramente molto basso. Se penso che per tre anni sono stato nei top ten al mondo, questa scelta sicuramente non è facile da digerire».

 

Altre news

Sopralluogo della Fis a Sestriere

Sopralluogo estivo della Fis a Sestriere. Sono state due giornate di lavoro intense: sono stati esaminati nel dettaglio i vari aspetti organizzativi per arrivare preparati alle giornate di gare. Mancano poco più di cinque mesi all’appuntamento con la Coppa...

Val Gardena: via alla vendita dei biglietti

Via alla vendita dei biglietti per le gare di Coppa del Mondo della Val Gardena, che tornano come da tradizione a metà dicembre. Appuntamento per venerdì 16 e sabato 17 con superG e discesa del circuito maschile. Gli appassionati di...

Elezioni: il 23 luglio tocca a Liguria, Trentino e Alto Adige. Il 30 rinnovo per l’Asiva

Il quadriennio olimpico è finito, ma a differenza del passato cambiano le tempistiche per il rinnovo delle cariche. Le elezioni Fisi si svolgeranno in autunno, prima è tempo di tornata elettorale per comitati provinciali e regionali.  I primi ad andare...

Ambra Pomarè: «La nazionale, un sogno inaspettato»

Fra i nuovi innesti nella formazione azzurra giovanile guidata da Massimiliano Toniut e Gianluca Grigoletto c'è Ambra Pomarè. La 2004 di Cortina d'Ampezzo ha portato a termine una stagione davvero positiva. La veneta infatti si è aggiudicata il Gran Premio Italia...