Santa, Bendotti trionfa nel GPI di slalom. Borsatti: «Prodotto del vivaio Radici». Nella FIS bis Liberatore

Sul podio FIS H.Zingerle e Bacher

0
Matteo Bendotti

Come è forte questo Matteo Bendotti. Classe 2001, primo anno Giovani, il portacolori dello sci club Radici, AC, trionfa nella tappa di slalom del Gran Premio Italia Giovani sulle nevi valtellinesi di Santa Caterina Valfurva nella rassegna organizzata dallo sci club Bormio. L’Aspirante orobico ha chiuso al sedicesimo posto la classifica assoluta, a 2.27 dall’azzurro della #BrigataProsch Federico Liberatore, già vincitore ieri con lo stesso tempo di Tommaso Sala (oggi quarto). A completare il podio della FIS ecco secondo a 25 centesimi un altro azzurro della B, Hannes Zingerle, e a 44 l’atleta di intresse nazionale Fabian Bacher.

GUARDA LA CLASSIFICA 

PAROLA A BORSATTI – Tornando a Bendotti, ci dice il direttore sportivo e vice presidente del Radici Ernesto Borsatti: «Matteo ha inziziato a quattro anni a sciare con il papà e poi a cinque è venuto nel club con noi. E’ un prodotto del nostro vivaio, come me ha fatto i Pulcini e con Paolo Rota i Children e adesso i Giovani, dove nello staff c’è anche Ivan Imberti. Dobbiamo continuare così a farlo crescere con determinazione ma allo stesso tempo serenità. Alessandro Pizio, oggi quinto GPI, e Filippo Della Vite sono altri Aspiranti di valore del nostro team, per fare qualche altro nome».

Ernesto Borsatti

PODIO GPI – Nel podio GPI ecco inoltre il poliziotto Damian Heel e il finanziere Damian Hofer. In classifica assoluta poi quinto Guliano Razzoli, settimo Andrea Ballerin, ottavo Cristian Deville, decimo Francesco Gori, poi il duo Goggi undicesimo e dodicesimo Nicolò Colombi ed Andrea Testa e quattordicesimo Andrea Squassino.