Marta Rossetti ©Beretta Solowattaggio

«Grazie alla macchina organizzativa del Drusciè, grazie alla Fisi che era presente con il referente del GPI Matteo Ponato e gli allenatori delle squadre con in prima linea Matteo Guadagnini, grazie a chi ha lavorato per spostare questo slalom del calendario istituzionale non solo spostandolo di data, ma cambiando anche la località. L’evento è riuscito, il livello sicuramente significativo grazie alla massiccia presenza della squadra nazionale». Ecco il presidente dello sci club Drusciè Cortina che ha organizzato la manifestazione Flavio Alberti. E si, grandi nomi a San Vito di Cadore, dove è stato recuperato lo slalom Gran Premio Italia. Infatti primeggia l’azzurra del gruppo Coppa del Mondo Marta Rossetti. Sul podio c’è la Svizzera: a 44 centesimi Carole Bissig, a 84 Charlotte Chable. Quarta piazza per Roberta Midali, poi Vivien Insam e Martina Perruchon. Settima e ultima italiana in top ten Marika Mascherona

il podio @Berertta

GUARDA LA CLASSIFICA SLALOM SAN VITO DI CADORE 

podio Giovani

Il GPI ha osservato il successo di Annette Belfrond. La valdostana in forza al Crammont Mont Blanc ha chiuso al quattordicesimo posto assoluto. Podio GPI con Giulia Peterlini dell’Esercito e Martina Piaggio dell’Artesina. 

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.