Russi e bielorussi (per ora) in gara nelle prossime tappe di Coppa del Mondo

L’indicazione del Comitato Olimpico Internazionale è stata piuttosto precisa, anche se solo a titolo di raccomandazione: bandire gli atleti provenienti da Russia e Bielorussia da tutti gli eventi sportivi internazionali. Tante federazioni hanno seguito il CIO, altre, come la Fis, hanno deciso di cancellare le gare internazionali in Russia, ma di consentire che gli atleti russi e bielorussi possano continuare a gareggiare, anche se la bandiera e l’inno della Fis saranno utilizzati in tutte le occasioni ufficiali, comprese le cerimonie. C’è poi la presa di posizione della Federazione norvegese, supportata da quelle di Finlandia, Svezia e Austria, che prima ha chiesto alla Fis di seguire le indicazioni del Cio e poi deciso di non consentire che russi e bielorussi gareggino in Norvegia. La questione riguarda soprattutto il fondo dove sono previste le tappe di Drammen e Holmenkollen, per lo sci alpino sono in calendario le gare di Kvitfjell, ma sinora in Coppa del Mondo non hanno preso parte discesisti russi: oltre allo specialista Alexander Khoroshilov (regolarmente al via nello slalom di Garmisch), anche Aleksander Andrienko e Ivan Kuznetsov, infatti hanno gareggiato solo nelle discipline tecniche. In campo femminile Julia Pleshkova era presente a Crans Montana, mentre l’altra russa, Ekaterina Tkachenko e la bielorussa Maria Shkanova le abbiamo viste in Coppa solo in gigante e slalom.

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE