Rossignol svela cosa si nasconde dietro gli sci riciclabili Essential

Il Gruppo Rossignol aspira a creare interesse intorno al ciclo di vita degli sci e delle attrezzature per gli sport invernali e alla loro riciclabilità. L’azienda francese sottolinea l’importanza di avviare un approccio collaborativo per ridurre collettivamente l’impatto ambientale del proprio settore. Con la volontà di impegnarsi e di far parte di un movimento collettivo, il Gruppo annuncia di rendere disponibili le specifiche tecniche dei suoi sci riciclabili Essential, prodotti in Francia. 

Innovazione eco-responsabile condivisa – Consapevole dell’attuale sfida legata al riciclo degli sci e delle attrezzature per gli sport invernali e della propria responsabilità in questo ambito, il Gruppo Rossignol si impegna per una produzione più sostenibile. Dopo oltre 3 anni di investimenti in ricerca e sviluppo, il Gruppo Rossignol ha sviluppato il suo primo sci con un elevato potenziale di riciclabilità, raggiungendo un tasso del 77%, circa 10 volte superiore alla media degli sci attualmente prodotti. Condividendo pubblicamente la sua prima innovazione eco-responsabile, il Gruppo Rossignol spera di incoraggiare un impegno collettivo verso una produzione più sostenibile e l’economia circolare. «Come attore storico dell’economia di montagna, siamo consapevoli della nostra responsabilità sociale e ambientale. Il nostro desiderio è quello di incoraggiare la collegialità studiando con tutti gli stakeholder i possibili miglioramenti delle fasi del ciclo di vita dei prodotti e della loro riciclabilità. Questo movimento sarà possibile solo insieme», afferma Vincent Wauters, CEO e Presidente del Gruppo Rossignol.

La volontà di avviare un processo di riciclo collaborativo – Rossignol ha collaborato con MTB, un’azienda leader nel campo del riciclo: MTB ha sviluppato un nuovo processo di frantumazione, selezione, separazione e riciclo dei materiali sia degli sci convenzionali che, soprattutto, dei nuovi sci riciclabili Essential. Oltre a rendere disponibili i piani di costruzione dello sci Essential, il Gruppo Rossignol vuole promuovere lo sviluppo di canali di riciclo specifici per gli sci. A tal fine, si potrebbe prevedere una massificazione dei flussi in modo che l’intero settore possa beneficiare dei progressi del Gruppo Rossignol nel riciclo e nel recupero di questi prodotti a fine vita.  Il Gruppo Rossignol spera che la condivisione della sua innovazione sugli sci riciclabili sia un primo passo per contribuire in modo più globale allo sviluppo di canali e iniziative di riciclo collettivo sui vari mercati mondiali.

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...