Prosegue il recupero di Carole Agnelli: «Sugli sci a fine giugno, determinata a crescere ancora»

Carole Agnelli ha vissuto solo per metà l’esperienza con la squadra nazionale. A dicembre, durante un gigante FIS a Folgaria, è caduta e si è procurata la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, oltre a problemi ai menischi. 

È stata operata a metà gennaio in Madonnina dai dottori Gabriele Thiebat e Andrea Panzeri e presto ha iniziato la fase riabilitativa. Segue le tabelle dello studio FKT Salus di Aosta e corre verso la ripresa. «Faccio quattro giorni la settimana di terapia e, quando sono a casa, lavoro in modo autonomo – racconta la ventenne di Valtournenche -. Tutto procede per il meglio; nella sfortuna ho avuto la fortuna di infortunarmi a inizio stagione». 

Il ritorno sugli sci dunque si avvicina. Potrebbe essere verso la fine di giugno: «Farò i primi giri con estrema calma, poi davanti avrò tutta l’estate per prepararmi al meglio e farmi trovare pronta all’inizio della prossima stagione. Obiettivi? Sono determinata per tornare più in forma di prima». Carole Agnelli la scorsa estate è entrata in squadra nazionale grazie ai risultati ottenuti nel Gran Premio Italia un po’ in tutte le discipline, gigante, superG e slalom. «Polivalenza? Ancora presto, mi piacciono un po’ tutte le specialità e le porto avanti perché credo servano per migliorare». 

Altre news

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...

Il capolavoro di Marta – fotogallery

    Che spettacolo, che sciata, che capolavoro! Marta Bassino si prende uno strepitoso oro nel superG dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel. Una sciata splendida, una prestazione che tiene a 11/100 una certa Mikaela Shiffrin.