Presentato il 29° Memorial Walter Fontana in collaborazione con Alpi Centrali

Presentato presso palazzo Lombardia il 29° Memorial Walter Fontana che per il secondo anno, in collaborazione con il Comitato Fisi Alpi Centrali, contribuisce ad organizzare con le realtà sportive del territorio ben 276 gare di sci (alpino e fondo) che coinvolgeranno oltre 20.000 sciatori. A fare gli onori di casa il presidente Regione Lombardia Attilio Fontana e Antonio Rossi (sottosegretario alla Presidenza con delega allo sport). Sono intervenuti alla presentazione  Flavio Roda (presidente Fisi), Flavio Ferrari (Amministratore delegato Associazione Cancro Primo Aiuto), Franco Zecchini (presidente Comitato Fisi Alpi Centrali), Claudio Maria Pedrazzini (vicepresidente CONI Lombardia), Elisabet Spina(Responsabile AC Milan femminile).

«Un’iniziativa importante – ha detto Attilio Fontana –  che ha il grande vantaggio di far partecipare tanti giovani a delle gare che uniscono sport, solidarietà, ed è per questo che voglio ringraziare un’associazione come cancro Primo Aiuto per le attività e il percorso che compie da tanti anni». «Collaboriamo con la Cancro Primo Aiuto Onlus da oltre dieci anni – ha detto Flavio Roda – e i grandi numeri di quest’anno indicano il grande lavoro svolto. E’ un circuito importantissimo, con una unica regia, a differenza di quanto accade in altre regioni dove sono i club a organizzare. Un grazie a Regione Lombardia da sempre a fianco dello sport, e degli sport invernali, fondamentali per promuovere il sistema montagna. In attesa dell’obiettivo olimpico questa regione sta facendo tanto per il mondo dello sci con benefici sull’ indotto turistico. Per far crescere gli arrivi in montagna c’è bisogno di gare ma anche di sostegno come fa la Lombardia a favore del sistema montagna».

Il 29° Memorial Walter Fontana per la stagione 2022/23, come ha ricordato Franco Zecchini nel suo intervento, comprende 276 gare di sci tra cui: il circuito Regionale Ski Race Giovani e Senior, il circuito Regionale Master Cup, tutte le gare istituzionali Children, i Campionati Regionali Children e Pulcini, i Campionati Italiani Children, quattro gare internazionali di sci di fondo, i Campionati Regionali di sci di fondo di tutte le categorie e due gare di Coppa Italia di fondo con relative finali. «Con tutte queste manifestazioni – ha sottolineato Zecchini – coinvolgeremo tutte le stazioni invernali della regione, sperando di veder crescere qualche atleta che possa dare lustro alla Lombardia e portare in alto il nome della nostra federazione».

«In 29 anni di gare – ha detto Antonio Rossi – il bagaglio di esperienze per chi lavora nella Onlus impegnandosi ad aiutare altre persone è enorme; una collaborazione nell’organizzazione di gare con la Federazione che potrà essere utile anche in chiave olimpica, in un momento non semplice per il coinvolgimento dei volontari».«Un anno record per eventi – ha ricordato Flavio Ferrari, presidente di Cancro Primo Aiuto Onlus – e son sicuro che anche in futuro potremo contare sulla collaborazione con Regione Lombardia come avvenuto in questi anni».

Altre news

Fondazione Cortina incontra Atomic al quartier generale di Altenmarkt

Mancano diversi mesi al via della stagione invernale 2024-25 la quale, per il terzo "inverno" consecutivo (e fino al 2026), vedrà Atomic, il Brand leader a livello mondiale nel mondo dello sci, e Fondazione Cortina, l’Ente organizzatore dei grandi...

L’italiano Andrea Nonnato nuovo preparatore di Vlhová

Cambia il preparatore atletico di Petra Vlhová, che resta però legata all’Italia. Ha lasciato Marco Porta ed è entrato Andrea Nonnato. Il tecnico ha lavorato a Liptovský Mikuláš nelle ultime settimane, seguendo Petra nel suo ritorno ad alto livello dopo...

Addio a Piermario Calcamuggi

Addio a Piermario Calcamuggi. È morto ieri a Torino, dov'era ricoverato a seguito di un intervento chirurgico. Aveva 77 anni. Dopo l’intervento era stato in grado di parlare con la moglie Ita e con i figli, Matteo ed Elisa,...

Sofia Goggia, buone sensazioni sulla neve allo Stelvio: «Mi sento molto bene, sempre meglio»

Il ritorno di Sofia Goggia passa da Bormio e dal ghiacciaio del Passo dello Stelvio. A cinque mesi dall’infortunio, la bergamasca, dopo una prima uscita in pista alcune settimane fa, è tornata in ghiacciaio da venerdì per un altro...