Presentati gli oltre 120 atleti dello sci club Cortina

Lo sci club Cortina ha presentato le squadre agonistiche della prossima stagione. Oltre 120 atleti divisi in 3 discipline (sci alpino, nordico e biathlon), 23 allenatori, 3 preparatori atletici dedicati alle differenti categorie. Sono questi i numeri di un Club che si accinge a festeggiare i 120 anni di età e che da sempre si occupa di coltivare nei ragazzi la passione per lo sport e la montagna. Non solo; parole come lealtà, impegno, sacrificio, inclusione, rispetto, ascesi e riscatto fanno parte del DNA del club, scritte nero su bianco nel codice etico che ogni socio sceglie di sottoscrivere.

Lo sport visto quale strumento sociale, educativo e cultura. «Coltiviamo la crescita dei nostri atleti, cercando di costruire un percorso costante che porti a dei risultati duraturi, affinché i ragazzi e le ragazze che indossano i nostri colori possano trovarsi pronti nel momento più importante, quello che può aprire le porte al sogno Azzurro – commenta il presidente dello sci club Adolfo Menardi – Grande attenzione è data anche al rapporto con la scuola, perché ci teniamo che i nostri atleti siano preparati a 360° e per questo abbiamo un consigliere dedicato a questo delicato compito. Un ringraziamento speciale va agli sponsor che accompagnano il club e lo sostengono nell’impegno quotidiano svolto».

Ambra Pomarè insieme al presidente Menardi

Un’estate dedicata alla preparazione atletica, tra palestra, attività outdoor, acrobatica, ski roll bici e, da settembre, uscite in ghiacciaio per prepararsi al meglio alla stagione che si apre e che vedrà gli atleti impegnati nelle prime gare già da novembre. Durante la festa del Club è stata premiata anche Ambra Pomaré per i numerosi risultati conseguiti nella stagione 2022/23 e per l’ingresso in nazionale C. «Grazie allo sci club per avermi supportata in questi anni ed avermi fatto raggiungere questo obiettivo. D’ora in poi è un nuovo inizio e cercherò di andare sempre più forte». Infine un doveroso ricordo è andato a Andrea Parisotto, socio, atleta, partner, ma soprattutto amico dello Sci Club Cortina. Roberto Visentin, presidente FISI Veneto. «Un grazie allo sci club Cortina per il lavoro che svolge con i giovani atleti, una collaborazione importante con un obiettivo in comune: fare il meglio per le giovani generazioni e per lo sci».

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...