Da sinistra: Nadia Delago, quinta; Laura Pirovano, terza; Roberta Melesi, quarta. In festa a Saalbach (@Salvadori)

Proseguono intensamente i lavori in Slovenia: oggi, venerdì 26 maggio, alla Conferenza dei calendari di Portoroz (Slo) si affrontano le questioni regolamentari per lo sci alpino. Le proposte, adottate dal comitato di ogni disciplina, saranno poi oggetto della votazione del Consiglio Fis di domenica.

PROPOSTA ITALIANA ACCOLTA – Per quanto riguarda la Coppa del Mondo – su proposta di Massimo Rinaldi per l’Italia – è stata approvata la variazione della norma sulla sostituzione degli atleti in gara. La nuova proposta, intesa a facilitare l’ingresso dei più giovani, prevede la possibilità per ogni squadra di inserire i punteggiati Fis fino al 120, e non più fino al 100, come è stato finora. Oltre che per favorire l’inserimento dei più giovani negli ordini di partenza, la proposta italiana vuole anche rinnovare una regola vecchia ormai di parecchi anni, che non ha seguito il variare delle liste dei punti.

Lara Della Mea, prima Aspiranti ©Andrea Chiericato

ORDINE DI PARTENZA – Cambia poco invece in relazione agli ordini di partenza delle discipline veloci. Solo per le prove ufficiali della discesa, saranno sorteggiati i numeri di partenza dall’1 al 19 per i primi 10 punteggiati della WCSL. Tutto invariato invece per la gara.

Ilka Stuhec e Peter Fill ad Aspen con le ‘coppette’ di discesa (@Atomic Gepa)

1 COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.