Pomarè sbanca Pass Thurn

Ambra Pomarè davvero in evidenza in questo inizio di stagione: la 2004 in forza alle azzurrine di Gianluca Grigoletto firma una vittoria importante nello slalom Fis di Pass Thurn. In questa località austriaca Ambra si era aggiudicata pochi giorni fa uno slalom NJR e nell’opening di Sulden am Ortler aveva chiuso al terzo posto il gigante e all’ottavo lo slalom corso proprio ieri. L’atleta tesserata con lo sci club Cortina infligge distacchi considerevoli: 1.08 alla francese Kenza Lacheb e 1.08 e 1.73 alla giapponese Chisaki Maeda. Davvero una bella prestazione per l’ampezzana vincitrice dello scorso GPi Aspiranti e argento in parallelo agli Eyof in Finlandia che afferma: «Vincere in questo modo è davvero divertente, la mole di lavoro di questa estate sta dando i suoi frutti. Ho sciato forte oggi, avanti così».

GUARDA LA CLASSIFICA DELLO SLALOM FIS FEMMINILE DI PASS THURN

Quarta l’austriaca Natalie Falch, quinta l’ungherese Zita Toth, sesta la laziale di Latina Giulia Valleriani. A chiudere la top ten c’è l’abruzzese di Avezzano Francesca Carolli che completa la bella prova del team del Grigo. Nella prima sessione erano uscite Emma Wieser della C e la portacolori Asiva tesserata La Thuile Giorgia Collomb. Quest’ultima. addirittura 2006, si era ben comportata nel primo atto Fis dei due giorni passati.

il podio

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...