Pinturault-Head, ci siamo?

Venerdì 13 dovrebbe arrivare la firma sul contratto

La notizia è diventata di dominio pubblico già mesi fa, ma adesso siamo agli sgoccioli, per firma e ufficialità. Almeno, stando ai media francesi. Alexis Pinturault, 23 anni, transalpino di Courchevel, talento assoluto, bronzo olimpico in gigante a Sochi 2014 e già in grado di lottare per la Coppa del Mondo generale, lascerà Salomon per passare a Head, di fatto la ‘bomba’ di mercato dell’estate, nel mondo dello sci. Questione di giorni, appunto, per la firma, che non è ancora arrivata, nonostante le due parti siano di fatto d’accordo da maggio, secondo quanto riporta skionline.ch, a causa di problemi di programmazione.

MOTIVAZIONI – Pinturault, recentemente, si sarebbe anche sfogato con l’Equipe, quotidiano sportivo francese tra i più famosi al mondo, perché a suo dire a volte i nuovi materiali arrivavano in ritardo, rispetto per esempio ai principali avversari e alla concorenza, come Hirscher, che, secondo Alexis, “ha sempre avuto da Atomic accesso immediato ai nuovi modelli di scarpone, per esempio”.

SCELTA
– A inizio primavera, dunque, è maturata la decisione di passare a Head dopo i test. E quando gli è stato chiesto se per lui sarà più facile essere in squadra con Svindal, Ligety o Miller rispetto a diventare compagno di Marcel in Atomic, Pinturault ha risposto senza dubbi: “Sì, io la penso così, perché Atomic ha un rapporto davvero speciale con Hirscher, mentre per Head se vinco io, piuttosto che Ligety o Svindal, sempre una vittoria rimane”.

EURO
–  Per quanto riguarda la questione economica, Pinturault di cifre non parla, ma siccome è circolata la voce di un contratto da 1.000.000 di euro, tiene a precisare che “inizialmente l’offerta era persino inferiore a quella di Salomon e solo dopo un po’ di trattative siamo arrivati alla stessa cifra”. Fra poco ne sapremo certamente di più.

SULLA NEVE
– Dopo le vacanze in Belize e un po’ di lavoro aerobico in bici, Alexis è tornato a fare sul serio con le preparazione atletica e soprattutto ha rimesso gli sci in Val d’Isere, dove ha trovato ancora più feeling con il nuovo materiale Head. “Ogni giorno mi trovo meglio – conclude Alexis a ledauphine.fr – per questo sono sempre più convinto della bontà della scelta”. Appunto. Manca solo la firma. Venerdì 13 giugno sembra essere il giorno giusto. Alla faccia della scaramanzia.   
 

 

Altre news

Osservati del Centro-Sud in allenamento a Les 2 Alpes

Destinazione Les 2 Alpes per il gruppo degli atleti Osservati del Centro-Sud, in pista per allenarsi con i tecnici della Fisi. Il direttore tecnico giovanile Paolo Deflorian ha convocato da lunedì 23 a sabato 28 giugno quindici uomini e otto...

Il team Nordica si allarga: entrano anche Saccardi e Canins

Dopo il rilancio ufficiale della scorsa stagione, Nordica continua a rafforza il suo team race con nuovi arrivi, su tutto l’arco alpino e in tutte le discipline. Jörg Ruedl, Racing Business Manager e il Racing Sport Manager Manfred Mölgg...

I ‘grandi infortunati’ al lavoro per il rientro

L’ultima stagione è stata costellata da tanti infortuni eccellenti. Compresi quelli in casa Italia con Sofia Goggia ed Elena Curtoni. Tutti al lavoro per il rientro, vediamo allora come sta andando il recupero degli atleti in giro per il...

A Cortina si guarda ai dettagli in vista dei Giochi: Fis in sopralluogo

È cominciato, sulle montagne di Cortina d’Ampezzo, il lavoro in vista di Cortina Audi Fis Ski World Cup, la Coppa del mondo di sci alpino femminile che da più di trent’anni caratterizza l’inverno agonistico della Regina delle Dolomiti. Le...