Tanti anni nello sci di alto livello. Nel settore femminile e in quello maschile, ma da questa stagione eccolo nel ruolo prestigioso di coordinatore dei team maschili di gigante e slalom di Coppa del Mondo. Roberto Lorenzi è uno del mestiere. Tecnico valido, esperto in logistica ed organizzazione delle squadre. Questo ruolo è sicuramente portatore di una grande sfida:  provare a risollevare le sorti del gigante azzurro da troppo tempo in difficoltà. Certamente in un anno non si può fare molto (la stagione di Alssandro Serra poi licenziato brutalmente insegna), ma a Lorenzi e al suo staff si chiede di invertire la tendenza delle ultime stagioni. Troppi due anni senza podio per l’Italia dello sci in gigante e slalom. La prima di Lorenzi è stata segnata da una prova incolore della squadra azzurra ma da una ottima seconda manche di Luca De Aliprandini. La prima di Lorenzi mostra subito il giusto atteggiamento per guidare una squadra che deve puntare a primeggiare. Lorenzi non si accontenta, ha parlato di bilancio non positivo, ha registrato che c’è ancora molto da fare. La prima di Lorenzi è un’assunzione di responsabilità, è prendere atto che bisogna ripartire. Sfida dura. Ma da vincere. Si, bisogna vincerla. Forza Roberto, forza ragazzi. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.