Non è uno di quelli ‘tutto subito’ Simon Maurberger, non è uno che ha bruciato le trappe. E’ cresciuto velocemente ma senza strappi, un’ascesa non brusca. Riflessivo, attento, oltre che talento. Maubi ha concluso una stagione davvero positiva. Questo giovanotto della Valle Aurina, classe ’95, è sicuramente uno dei punti di riferimento su cui rifondate lo sci dello slalom e del gigante. Quest’anno, oltre alle qualifiche in Coppa del Mondo in entrambe le discipline tecniche, ecco la splendida la medaglia del team event ai Mondiali di Åre che mette in mostra alla conferenza stampa Fisi a Milano ed ecco la conquista della Coppa Europa generale. In rampa di lancio, sulla pista di decollo, una bomba pronta a esplodere Maubi. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.