Non è una questione di parte perché sono mezzo toscano, non è un colpo di fulmine (non vorrei mai), ma mi sembra una considerazione oggettiva conoscendo ormai in lungo e in largo la grande famiglia dello sci. Eccoci nel parterre di Soelden, eccoci con Giacomo Bisconti toscano della Val d’Orcia. Capo banda degli istruttori nazionali di sci, ex tecnico e quindi competente in materia. Giacomo che media, risolve, parla, si confronto, ci mette la faccia quando serve e quando è il caso. Giacomo non è solo un uomo che guida un parte del mondo della federazione dello sci, ma è parte integrante di tutto quel pianeta nazionale della neve. Flavio, il presidente fisi, lo sa. E così lo tira in mezzo, lo ascolta e lo critica, lo considera soprattutto. Flavio, fra l’altro, se non ti stima non ti critica nemmeno. Giacomo è avanti perchè oltre a essere un uomo di sport, uno di campo, è anche uno da salotto, da trattativa, da trovare sempre e comunque una soluzione. Vai Bisco! 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.