Passerella Fisi al Teatro Armani. Roda: «Federazione in crescita» e il ministro Garavaglia annuncia 6 milioni per gli sport della neve

MILANO – La Fisi presenta la stagione e il nuovo trucco per tornare a sfrecciare sulla neve. Un media day in grande stile oggi, a Milano, al teatro Armani, che ha ospitato il consueto appuntamento riservato ai cronisti. Prima della sfilata degli atleti con i nuovi capi EA7 (molto scenografico), è stato il momento dei discorsi ufficiali, che lanciano il nuovo inverno e che chiudono un quadriennio olimpico con i conti in ordine. Anzi, in crescita rispetto al passato. «Un quadriennio comunque difficile – dice Flavio Roda, presidente Fisi -, perché abbiamo attraversato la pandemia, ma nonostante questo siamo comunque riusciti a gestirla al meglio senza bloccare l’attività, questo anche grazie a medici e avvocati e alla grande sinergia con le stazioni sciistiche».

La giornata odierna è stata anche l’occasione per presentare alcune novità, sposate anche dal ministro Garavaglia, intervenuto durante la presentazione: «Abbiamo deciso di concedere un milione di euro a stagione alla Federazione  – spiega -, a questi ne aggiungiamo altri tre per la promozione e il rilancio dell’immagine turistica della montagna, ovviamente in ottica Giochi Olimpici». E poi un’altra novità: la Fisi a fine stagione organizzerà un grande evento con tutti gli sci club, un momento di festa per tutto il mondo della neve.

©Fisi Pentaphoto

Dal 2018 al 2022, gli atleti italiani hanno saputo conquistare 65 Coppe del mondo in 12 discipline diverse per un numero totale di podi pari a 794. Solo nell’ultimo anno gli juniores hanno vinto 30 medaglie mondiali in dieci discipline. Roda ha anche voluto sottolineare che «dopo 70 anni siamo riusciti a riportare il congresso Fis in Italia (a Milano, ndr) e che in questi ultimi anni la Fisi si è fatta spazio nei board delle Federazioni Internazionali. Ora siamo la seconda Federazione, dietro solo all’Austria».

Poi il consueto giro di interviste e saluti con gli atleti, un momento piacevole prima di allacciare gli scarponi e tuffarsi nella nuova stagione ormai dietro l’angolo. Sabato però un altro appuntamento cruciale, quello delle elezioni federali in programma sempre a Milano. E oggi, le domande in merito non sono mancate: «Sono nel giusto» ha detto Roda.

Altre news

Roberta Melesi lancia un bel segnale: «Ho tirato fuori quello che sto costruendo»

Dietro a Marta Bassino e Federica Brignone (ieri nona con alcune sequenze buone e altre da rivedere) c'è qualcosa che si muove. Ed è una bellissima notizia per il gigante azzurro e più in generale per tutto il movimento....

Divertimento e spensieratezza le parole d’ordine di Marta Bassino

Prima di Soelden, gli addetti ai lavori che hanno avuto modo di seguire le atlete in pista, parlavano di due atlete in grande forma: la svedese Sara Hector (ieri terza) e l'azzurra Marta Bassino. Ma poi quel gigante sul...

Kilde apre le danze della velocità con un successo a Lake Louise

La prima discesa della stagione è nel segno di Aleksander Aamodt Kilde. A Lake Louise il maltempo concede una tregua: visibilità spesso piatta, a volte con il sole, ma pista bella compatta. Il norvegese, con il pettorale 6, primo...

Killington: Bassino seconda dietro solo a Gut-Behrami. Nona Brignone, Melesi ottima 11a, primi punti per Colturi

È di Lara Gut-Behrami il primo gigante della stagione. L'elvetica ha vinto la prova di Killington - con partenza abbassata per il vento - con soli 7/100 sull'azzurra Marta Bassino che centra subito il podio, il ventiduesimo della sua...