Parte la Coppa del Mondo femminile, sarà ancora Vlhova-Shiffrin la sfida in slalom?

L’anno scorso nello slalom è stata quasi sempre sfida a due tra Petra Vlhova e Mikaela Shiffrin: più Vlhova che Shiffrin, con la slovacca cha ha vinto la coppa di specialità (oltre al titolo olimpico) grazie anche a cinque successi su nove gare, con doppietta iniziale nelle gare di Levi. E dunque sabato e domenica sulla Levi Black finlandese partirà da favorita numero uno.

«Sölden – spiega Mauro Pini, il tecnico ticinese della slovacca – ci è mancato. È vero, arriva presto, ma serve pur sempre per rompere il ghiaccio, invece ci siamo ritrovati con un mese in più solo di allenamento e senza il confronto in gara. È mancato a tutte le squadra, è mancato soprattutto a Petra che avrebbe preferito iniziare in gigante con un meno pressione. Detto questo, è pronta per Levi, dobbiamo solo capire se ci saranno scorie dopo l’ultima stagione tra Coppa di specialità e oro olimpico, ma si è allenata con un bel programma. L’obiettivo è quello di confermare il numero uno in slalom, anche se non sarà facile». Già ma chi teme di più? «Direi sempre le solite, le prime cinque o sei del ranking: ovviamente Mikaela Shiffrin, ovviamente le austriache e le svizzere, Lena Dürr che credo si meriti un successo, ci metto anche le svedesi e se devo fare un nome tra le emergenti dico Zrinka Ljutic».

Le svizzere saranno in nove: occhi puntati su Wendy Holdener e Michelle Gisin, poi Camille Rast, Aline Danioth (prima in Coppa Europa nella classifica di slalom) e Mélanie Meillard pronte a confermare le prestazioni dell’ultima stagione, quindi spazio a Nicole Good, Aline Höpli, Elena Stoffel e Lorina Zelger.
In casa Svezia c’è soprattutto su Anna Swenn Larsson, ma c’è anche Sara Hector sempre più a suo agio anche in slalom. Con loro un gruppo di giovanissime: dalle ventunenni Moa Boström-Müssener (bronzo in slalom ai Mondiali Junior) e Liv Ceder alla diciannovenne Hanna Aronsson Elfman, sino alla debuttante in Coppa del Mondo, Cornelia Öhlund, diciassette anni, la migliore punteggiata in slalom al mondo nella sua fascia d’età, dopo l’ultima la scorsa stagione.

C’è attesa per il debutto di Katharina Liensberger sotto la guida di Livio Magoni; in tante anche le austriache con Katharina Truppe, decima nel ranking in slalom, Katharina Huber, Magdalena Egger grande protagonista ai recenti Mondiali jr (anche se solo quindicesima in slalom), la vincitrice della Coppa Europa Franziska Gritsch, Chiara Mair, Marie-Therese Sporer e Nina Astner. Ai box invece Katharina Gallhuber dopo la rottura del crociato in Argentina ad agosto.
Lena Dürr sarà ovviamente capitana della squadra tedesca con Andrea Filser, Emma Aicher e Jessica Hilzinger. Roni Remme che da questa stagione ha lasciato il Canada per la Germania non sarà a Levi ma si sta preparando in Nord America. Canadesi al via con Ali Nullmeyer, Laurence St-Germain, Amelia Smart e Kiki Alexander.
La Slovenia ha perso per infortunio la punta di diamante Andreja Slokar e punta tutto su Ama Bucik che è pur sempre sesta nel ranking di slalom.
Sulla falsariga dell’Italia, la situazione in Francia: solo tre atlete al via a Levi, con Nastasia Noens a guidare il gruppetto con Marie Lamure e la debuttante ventenne Chiara Pogneaux.

 

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...