Paris dopo la prova a Beaver Creek: «Si salta di più». Marsaglia: «Sono in crescita». Alle 19.45 superG

Prima prova a Beaver Creek dopo quella cancellata. Per la classifica Max Franz è il più veloce, ma l’austriaco ha saltato una porta. Ci sarebbe poi a quattro decimi il francese Matthieu Bailet e a seguire un filotto di norvegesi: Adrian Smiseth Sejersted, Aleksander Aamodt Kilde e Kjetil Jansrud. Il primo italiano è Dominik Paris 10° a 1.74, in top 15 anche Matteo Marsaglia a 2.12, anche se davanti avrebbe almeno quattro atleti con salto porta. Prova interlocutoria insomma, utile per prendere confidenza con il pendio del Colorado. Intanto c’è il superG alle 19.45 ora italiana sulla Birds Of Prey, la prima delle quattro gare in programma ed il primo della stagione.

GUARDA LA CLASSIFICA DELLA PROVA DI BEAVER CREEK 

IL PUNTO DI PARIS E MARSAGLIA – «E’ andata abbastanza bene ma non è facile quest’anno. All’entrata del muro c’è una lunga curva, non semplice. Tutti perdono un secondo perché Franz ha tagliato e saltato una porta. La pista è abbastanza bella, i salti lanciano un po’ più del solito. Domani c’è il superG, spero di entrare subito nel giusto ritmo e poi c’è solo da mollare fino al traguardo», fa sapere Domme. Ecco Matte, vincitore già in superG sulla pista statunitense: «Tra il primo e il secondo intermedio c’è il pezzo più tecnico, quello che meglio mi si addice. Molti hanno saltato e io ho il secondo intermedio a pochi centesimi da Jansrud. Ho almeno quattro-cinque atleti davanti che hanno tagliato, quindi in realtà sono decimo. Rispetto alla solita Beaver la pista è più morbida, è un po’ segnata. Io sono riuscito a fare delle linee un po’ diverse dagli altri. Mi sento bene, speriamo che il fondo si indurisca… ». Gli altri azzurri: a 2.82 c’è 32° Christof Innerhofer, 36° Mattia Casse a 3.07. Attardati Nicolò Molteni, Guglielmo Bosca, Pietro Zazzi, Emanuele Buzzi e Riccardo Tonetti.

 

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE