Paris dopo la prova a Beaver Creek: «Si salta di più». Marsaglia: «Sono in crescita». Alle 19.45 superG

Prima prova a Beaver Creek dopo quella cancellata. Per la classifica Max Franz è il più veloce, ma l’austriaco ha saltato una porta. Ci sarebbe poi a quattro decimi il francese Matthieu Bailet e a seguire un filotto di norvegesi: Adrian Smiseth Sejersted, Aleksander Aamodt Kilde e Kjetil Jansrud. Il primo italiano è Dominik Paris 10° a 1.74, in top 15 anche Matteo Marsaglia a 2.12, anche se davanti avrebbe almeno quattro atleti con salto porta. Prova interlocutoria insomma, utile per prendere confidenza con il pendio del Colorado. Intanto c’è il superG alle 19.45 ora italiana sulla Birds Of Prey, la prima delle quattro gare in programma ed il primo della stagione.

GUARDA LA CLASSIFICA DELLA PROVA DI BEAVER CREEK 

IL PUNTO DI PARIS E MARSAGLIA – «E’ andata abbastanza bene ma non è facile quest’anno. All’entrata del muro c’è una lunga curva, non semplice. Tutti perdono un secondo perché Franz ha tagliato e saltato una porta. La pista è abbastanza bella, i salti lanciano un po’ più del solito. Domani c’è il superG, spero di entrare subito nel giusto ritmo e poi c’è solo da mollare fino al traguardo», fa sapere Domme. Ecco Matte, vincitore già in superG sulla pista statunitense: «Tra il primo e il secondo intermedio c’è il pezzo più tecnico, quello che meglio mi si addice. Molti hanno saltato e io ho il secondo intermedio a pochi centesimi da Jansrud. Ho almeno quattro-cinque atleti davanti che hanno tagliato, quindi in realtà sono decimo. Rispetto alla solita Beaver la pista è più morbida, è un po’ segnata. Io sono riuscito a fare delle linee un po’ diverse dagli altri. Mi sento bene, speriamo che il fondo si indurisca… ». Gli altri azzurri: a 2.82 c’è 32° Christof Innerhofer, 36° Mattia Casse a 3.07. Attardati Nicolò Molteni, Guglielmo Bosca, Pietro Zazzi, Emanuele Buzzi e Riccardo Tonetti.

 

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...