Ispezione sulla Compagnoni

La Deborah Compagnoni fa paura. Spettacolare, esigente, a volte anche tenebrosa la pista che il 28 dicembre ospiterà per la terza volta la Coppa del Mondo maschile sulle nevi valtellinesi di Santa Caterina Valfurva. Ieri intanto è andata in scena l’ispezione del pendio da parte di Markus Waldner e della FIS, dal momento che oltre al 28, anche il 29 Santa sarà teatro del Circo bianco con una combinata alpina con superG e una manche di slalom. Fra le novità intanto una che riguarda la sicurezza.

VERDE FLUO – Ecco cosa ci dice Omar Galli, livignasco, direttore di gara della due giorni lombarda di Coppa del Mondo: «La pista è spettacolare a detta di atleti, tecnici e opinione pubblica. Inoltre è davvero insidiosa, e con i conosciuti passaggi tecnici, c’è il discorso della visibilità scarsa data dalla poca luce visto che si gareggia a dicembre al mattino. Così la FIS ha deciso che utilizzeremo un nuovo colore in pista, il verde fluo. E’ un colore più acceso, si segnala meglio insomma».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.