Odermatt superbo a Saalbach: trionfa e si avvicina a Pintu per Coppa. Tonetti 12°, Marsaglia 16°

Lo svizzero Marco Odermatt trionfa nel superG di Saalbach-Hinterglemm. Sulla nevi austriache che recuperano la tappa di Kvitfjell, il solido elvetico detta legge. E si, perchè eccezion fatta per il francese Matthieu Bailet che con il 16 è 2° a 62 centesimi l’austriaco Vincent Kriechmayr che sale sul gradino più basso del podio a 81 centesimi ed infine l’altro austriaco Raphael Haaser sceso con il 33 a 83, gli altri sono lontani. Odermatt infligge distacchi considerevoli: lo svizzero Justin Murisier sceso con il 40 termina quinto a 98 centesimi, il compagno di squadra Beat Fuez sesto a 1.17 e quindi  l’austriaco Matthias Mayer settimo a 1.28 e il tedesco Andreas Sander ottavo a 1.54. Nono lo statunitense Bryce Bennet, a chiudere la top ten l’austriaco Daniel Hemetseberger che si è infilato con il 42. Gara buona per il nostro Riccardo Tonetti: il polivalente di Bolzano, partito con il 31, conquista la migliore piazza in carriera in questa disciplina e termina a 1.73 dalla testa della classifica staccando il 12° tempo. E si difende con il 45 anche Matteo Marsaglia: è 16° a 2.16 il veterano romano di San Sicario.

Vola il francese Bailet ©Agence Zoom

GUARDA LA CLASSIFICA DEL SUPERG DI COPPA DEL MONDO DI SAALBACH-HINTERGLEMM

GLI ALTRI ITALIANI – Da dietro si poteva primeggiare, si poteva fare la gara. E lo dimostrano i ragazzi partiti con oltre il 30 che hanno saputo dare la zampata. Certo, la pista era insidiosa e così, errori e deragliate sui dossi e le gibbosità del pendio, sempre dietro l’angolo. Dominik Paris è fuori dai 30° ad oltre tre secondi, mentre complici errori di linea deragliano dal tracciato Christof Innerhofer, dopo due buoni intermedi, ed Emanuele Buzzi. La Coppa del Mondo adesso farà tappa in Slovenia. Sul mitico Podkoren gigante e slalom sabato e domenica prossimi. Poi le finali di Lenzerheide. Ci sarà da divertirsi perché Odermatt con questo successo ha ridotto il distacco da Pinturault: una ottantina i punti di distacco. Staremo a vedere.

Riccardo Tonetti in azione a Saalbach ©Agence Zoom

Altre news

Flavio Roda nominato vice presidente della Fis

Prima riunione a Zurigo del nuovo Consiglio della Fis. Il presidente della Fisi, Flavio Roda, rieletto in consiglio con il maggior numero di consensi (114), è stato nominato vice presidente, insieme al ceco Roman Kumpost, al giapponese Aki Murasato...

Trentino, nello staff arrivano Menegalli e Ferrari

l settore sci alpino del Comitato Trentino della Fisi ha un nuovo staff tecnico per la stagione sportiva 2022/2023. Il riconfermatissimo direttore tecnico Matteo Guadagnini, con una rilevante esperienza internazionale, ha creato un nuovo gruppo di lavoro con allenatori...

Innerhofer ad agosto sugli sci. Intanto bici e atletica

Fra i vari big degli sporti invernali al via della 35a edizione della Maratona Dles Dolomites c'era anche Christof Innerhofer. Classe ''84, altoatesino di Gais, si è cimentato nel percorso medio di 106 chilometri e 3000 metri di dislivello....

A luglio tempo di elezioni anche in AOC e FVG

Dopo Alto Adige, Trentino, Liguria e Asiva, altri due comitati hanno fissato le date delle assemblee elettive. Sarà proprio il Comitato Alpi Occidentali ad aprire la tornata elettiva, visto che l’appuntamento sarà il 22 luglio nella Sala Convegni Coni a...