Odermatt in Colorado fa 11 di fila: battuti Meillard e McGrath. Anche noi sorridiamo: De Aliprandini 5°, Vinatzer 6°

E sono 11 di fila. Chi ferma Marco Odermatt? Il fuoriclasse elvetico fa paura. Sulla Strawpile  di Aspen rischia ma vince. Qualche imprecisione nelle porte iniziali, poi un errore di linea e l’ultimo intertempo dietro a Meillard di 8 centesimi. Ma nel finale lascia correre al meglio e recupera. Trionfo con la Coppa del Mondo di gigante vinta matematicamente con tre gare di anticipo.

Odi in azione ad Aspen ©Agence Zoom

Il compagno di squadra Loic Meillard chiude così 2° a 14 centesimi. Terzo il 2000 norvegese Atle Lie McGrath: dopo i podi in slalom, eccolo sul podio anche fra le porte larghe anche questa stagione. Chiude a 81 centesimi, quattro più indietro un altro svizzero a completare un successo di team: ecco Thomas Tumler.

McGrath ©Agence Zoom

Ma attenzione, finalmente sorridiamo anche noi. Dopo un’altra stagione difficile, si rialza Luca De Aliprandini. Era in crescendo e lo sapevamo ed oggi l’argento iridato di Cortina recupera qualche posizIone nella seconda sessione ed è 5°. Bravo.

CLASSIFICA GIGANTE ASPEN

De Aliprandini ©Agence Zoom

E ottimo 6° troviamo Alex Vinatzer: ottimo il ’99 che quest’anno si è buttato, a ragione e in accordo con i tecnici, sulla seconda disciplina. In crescita, sempre regolare, oggi davvero eccezionale. Anche in slalom dopo una bella fetta di stagione in difficoltà, sta risalendo la china con il sesto posto settimana scorsa. Nel finale il colpaccio sul podio? Ci speriamo, intanto cresce, ma da lui ci si aspetta sempre il massimo. E’ un talento  e come dicono i suoi allenatori il podio lo ha nelle gambe e deve solo finalizzare. Il gardenese in gigante guadagna la 15a piazza nella classifica di gigante. Cinque posizioni indietro Luca.

Vinatzer ©Agence Zoom

Poi ancora Norvegia a seguire con Alexander Steen-Olsen ed Henrik Kristoffersen. Giovanni Borsotti deraglia nella seconda manche. Out nella prima invece Hannes Zingerle e Tobias Kastlunger. Per 4 centesimi non centra la prima qualifica nella massima serie Simon Talacci. Domani in Colorado un altro gigante. Poi domenica lo slalom.

Altre news

Scatta il 3° Race Future Club in collaborazione con Fisi e Fondazione Cortina

Scatta a Cortina d'Ampezzo il Race Future Club atto numero 3. Stiamo parlando dell'iniziativa di Race Ski Magazine riservata ai migliori 14 Allieve/i e 10 Ragazze/i scaturiti dai risultati di Top 50, Alpe Cimbra, Campionati Italiani di categoria e...

A Les 2 Alpes il primo Summer Ski Camp con Lara Colturi

Lara Colturi e il suo primo Summer Ski Camp, una opportunità di allenamento per i giovani sciatori. Il camp è rivolto a ragazze e ragazzi dai tredici ai sedici anni (anno di nascita dal 2008 al 2011), e proposto in...

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...