Occhio alle giovani svedesi…

Occhio alle svedesi di Christian Thoma. Non c’è solo Sara Hector a guidare la pattuglia delle gigantiste, c’è anche una giovanissima che a Sölden ha fatto i suoi primi punti in Coppa del Mondo. 18 anni, Hanna Aronsson Elfman ha subito confermato quanto di buono aveva fatto vedere nell’ultima stagione: quinta nella graduatoria in gigante in Coppa Europa, ma soprattutto il titolo mondiale Junior in Bulgaria. Solo due anni fa era ancora agli Eyof, quelli di Losanna: non aveva fatto medaglia, ma aveva chiuso al quinto posto in slalom (dove aveva vinto la connazionale Emma Sahlin, preceduta anche da un’altra 2002 svedese, Wilma Marklund, per ricordarci che Hanna non è da sola in squadra…) e superG e al settimo in gigante. Nella stessa stagione aveva già fatto punti in Coppa Europa (ottava per esempio ad Andalo), aveva addirittura assaporato il clima della Coppa del Mondo di Kranjska Gora, sino ad arrivare un passo dalla medaglia ai Mondiali Junior di Narvik, quarta in gigante (dove l’oro se l’era messa al collo guarda caso un’altra svedese Sara Rask, classe 2000). Il tutto a soli 17 anni: perché è sì una 2002, ma è nata il 29 dicembre. Stagione scorsa, Coppa Europa: sei top ten (e un podio, seconda a Livigno) in gigante, tre volte nelle primi dieci in slalom. Insomma in casa svedese si spinge sul team giovanile femminile…

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE