Gigante a Jasna: Kristoffersen su Monsen e Windingstad

Una tripletta da sballo! Stiamo parlando del gigante dei Mondiali Giovani di Jasna. Sulle nevi slovacche i piccoli vikinghi, dopo l’oro in discesa con Adrian Sejersted oggi ottavo, dominano anche fra le ‘porte larghe’. Oro infatti per Henrik Kristoffersen (classe 1994), già vincitore a Schladming in Coppa del Mondo e bronzo olimpico in slalom a Rosa Khutor, con l’argento Marcus Monsen a 1.03, atleta addirittura del ’95, e a 1.20 il bronzo Rasmus Windingstad (1993). E pensate che il quarto è a 3.05: stiamo parlando del tedesco Thomas Dressen. Poi lo svizzero Luca Aerni a 3.09 e il francese Jonas Fabre a 3.42. Il primo azzurro è il campione del mondo di supercombinata Matteo De Vettori (1993), undicesimo a 3.88. Un distacco alto per Tommaso Sala, anche se la piazza raggiunta con il 50 non è affatto male: il ’95 chiude ventunesimo a 4.48. A 4.47 un altro ’95 che era dodicesimo dopo la prima, Simon Maurberger, che termina venticinquesimo a 4.71. Comunque gara sicuramente da salvare la sua. Ventisettesimo Luca Riorda, classe ’93, a 5.08. Hannes Zingerle out nella prima manche. Domani slalom.

Articolo precedenteA Ravascletto per preparare Kranjska Gora
Articolo successivoSuter, doppietta d'oro
Pez
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

3 COMMENTI

  1. markusss … affogare ed essere felici è da autolesionisti … è chiaro che il Modello Norvegia funziona, perchè non cercare di analizzarlo e imitarlo ? … se poi tu preferisci affogare sei libero di farlo … io preferisco imparare a nuotare da chi lo sa fare meglio di noi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.