Nastasia Noens in azione ai Mondiali di St. Moritz 2017 (@Zoom)

Dodicesima agli ultimi Mondiali di St. Moritz 2017, ma non era ancora lei. Non lo è mai stata durante l’ultima annata, in cui è rientrata dopo l’infortunio al ginocchio del marzo 2016: un 25esimo posto a Flachau in Coppa del Mondo, un 14esimo a Melchsee Frutt in Coppa Europa a gennaio, nulla di più. Nastasia Noens, nizzarda, classe ’88, slalomista di gran talento quando è sorretta dalla condizione migliore, ventisei top ten tra i rapid gates in Coppa del Mondo, tre podi, è pronta per dare di nuovo battaglia nella prossima stagione a Mikaela Shiffrin, proprio lei che nel marzo 2016 sembrava l’unica contendente credibile (su certi pendii) dell’americana. Oggi dovrà fare i conti (soprattutto) con Vlhova, Holdener, Zuzulova, Hansdotter.

Nastasia Noens, Mikaela Shiffrin, Marie-Michele Gagnon. Il podio di Crans Montana in slalom @Zoom Agence

PAROLA A NASTASIA – «Adesso mi sento finalmente bene, senza più dolori al ginocchio – dice Noens a Ski Chrono -. Dopo i Mondiali svizzeri ho continuato ad allenarmi soprattutto dal punto di vista fisico/atletico, è stato bello, avevo ancora tanta voglia, mi è servito tantissimo. Poi a maggio ho resettato tutto e ho fatto un po’ di vancaza, ma senza viaggi. Praticamente a casa mia, sempre nel sud della Francia. Ora sono ansiosa di rimettermi a lavorare con le compagne di squadra dopo quasi un mese di pausa, non mi allenavo più in gruppo atleticamente da un anno. A luglio tornerò sugli sci. Non vedo l’ora».

@Zoom

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.