Noel brinda al trionfo in casa ©Agence Zoom

Il francese Clement Noel è profeta in patria: il transalpino del ’97 trionfa a Chamonix nell’ottavo slalom di Coppa del Mondo della stagione. Secondo posto per Ramon Zenhaeusern: lo svizzero chiude a 16 centesimi. L’austriaco Marco Schwarz, in testa dopo la prima frazione, finisce terzo a  19 centesimi dal francese. Ottimo quarto, grazie ad una rimonta spettacolare di oltre venti posizioni, lo svizzero Luca Aerni. Mentre deraglia l’autriaco Manuel Feller, quinto si piazza l’altro austriaco Michael Matt. E a dimostrare quanto vanno forte i plotoni austriaci e svizzeri ecco sesto lo slalomgigantsita elvetico Loic Meillard.

Il podio ©Agence Zoom

CLASSIFICA SLALOM COPPA DEL MONDO CHAMONIX 

Zenhaeusern a tutta ©Agence Zoom

Francia che trionfa, Austria e Svizzera che lottano per il vertice: vanno a tutta i paesi alpini, eccezion fatta per l’Italia. Anche oggi non siamo davanti, il migliore è Stefano Gross 18° a 1.63 e appena cinque centesimi dietro Simon Maurberger. Alex Vinatzer, scivola dal 17° al 29° posto, appena dietro a Manfred Moelgg. Tommaso Sala si qualifica e stacca un 24° tempo finale. Riccardo Tonetti e Giuliano Razzoli non si sono qualificati per la seconda manche. Federico Liberatore non partito per problemi alla schiena.

Vinatzer in azione ©Agence Zoom

IL PUNTO DI GROSS E VINATZER – Ecco Sabo Gross: »Oggi le condizioni erano toste ma non ci sono scuse da trovare. Io sono partito con un buon atteggiamento nella seconda ma ho commesso un errore che mi ha compromesso il tempo finale. Domani bisogna riuscire a portare a casa un buon risultato che è quello che manca per tornare competitivi. Così non basta, cerco altro». Poi Vino: «Non mi sento ancora al meglio, ma non si cambia da una manche all’altra. C’è ancora una gara domani per cercare di far meglio. Prima dei Mondiali di Cortina ci sono poi tre settimane per lavorare e questo tempo è necessario per arrivare all più grande appuntamento dell’anno nelle migliori condizioni». Domani a Chamonix un altro slalom: forza ragazzi, bisogna reagire.

Chamonix ©Agence Zoom