Nadia Fanchini, il recupero procede

Al mattino a Arogno la fisioterapia, a Darfo il pomeriggio la piscina

"Cosa ci devo fare, sono davvero sfortunata. Se escludo la passata stagione, ho sempre avuto problemi, dalle ginocchia al cuore, di tutto di più", esordisce così Nadia Fanchini, la finanziera di Montecampione che a gennaio si è fracassata entrambe le ginocchia. Sta facendo la borsa per scendere a Darfo. «Al pomeriggio mi dedico due ore alla piscina. Il lavoro di recupero procede bene, proprio ieri a Brescia il professor Stefani mi ha visitata, era contento della mia situazione. Mi sono rotta entrambi i crociati e il cavo popliteo, più altre inserzioni, non sarà certo breve il recupero, ma sono determinata. Al mattino faccio quasi tre ore di lavoro ad Arogno, prima fisioterapia e ginnastica pasiva, poi un pò di esercizi di forza e bici", ci dice la camuna. Come proseguirà il programma? "Ogni quindici giorni Stefani mi cambia la tabella, lavoriamo su diversi step. Sulla neve? Non prima di settembre, niente Argentina insomma. Non ho fretta, mi sento carica in queste settimane dopo il primo periodo di sconforto. Spero di tornare competitiva e di non avere problemi psicologici legati all’incidente".

Altre news

La Val Gardena cala il tris e recupera la discesa di Beaver Creek

La prossima settimana la Coppa del Mondo maschile farà tappa in Val Gardena, località che quest'anno cala il tris perché la Fis ha deciso di assegnare al comitato Saslong Classic il recupero della discesa cancellata qualche giorno fa a...

Arriva Race ski magazine 169 di dicembre

È arrivata la neve, le località aprono e l’inverno entra nel vivo. Ormai ci sarà una gara dietro l’altra fino al termine della stagione, dalla Coppa del Mondo alla Coppa Europa, passando per moltissimi eventi giovanili e i Campionati...

Il Collegio di Garanzia del Coni legittima definitivamente Roda presidente Fisi

Il Collegio di Garanzia del Coni si è nuovamente espresso in materia di eleggibilità del presidente della Federazione Italiana Sport Invernali Flavio Roda. In precedenza c’erano stati passaggi degli organi giudiziari Fisi e successivamente da parte proprio del Collegio...

Agazzi: «Goggia scia più sui piedi e così è maggiormente scorrevole»

Che esordio per Luca Agazzi. Pronti via una doppietta straordinaria con la sua Sofia Goggia E si, perchè da quest'anno il trio delle meraviglie (Goggia - Brignone - Bassino) può avvalersi di un tecnico di fiducia personale con la coordinazione...