Mondiali jr. Hafjell, l'americana Moltzan oro in slalom

Argento Schmotz, bronzo Truppe. Bassino, 25esima, prima azzurra

Paula Moltzan, classe ’94, americana, è la nuova campionessa juniores di slalom speciale. La compagna d’allenamenti di Mikaela Shiffrin, quarta e sesta tra slalom e gigante un anno fa a Jasna 2014, 2 vittorie e sei podi complessivi in Nor-Am Cup, ha trionfato pituttosto nettamente, dopo aver dominato anche la prima manche, con il tempo complessivo di 1’43”54.

PODIO – Argento e bronzo a due atlete che si sono messe in grande luce in stagione in Coppa Europa, ovvero a Marlene Schmotz, Germania, staccata di 0”65, e Katharina Truppe, austriaca, a 0”99. Quarta la svizzera Chable, autrice anche lei di una buona stagione nel circuito continentale, quinta la slovena Plut, sesta la svizzera Stoffel, settima Danioth, ottava Popovic, nona Brezovnik, decima Renne, davanti ad Ager, austriaca che due anni fa, a sopresa, fu quarta a Levi all’esordio in Coppa del Mondo, classe ’95. Squalificata nella prima manche la campionessa uscente, la slovacca Vlhova.

ITALIA – Azzurre lontanissime dalle migliori, o uscite. Solo cinque in gara, la migliore è stata Marta Bassino, 25esima in rimonta con pettorale 65, ma a quasi quattro secondi dall’oro; 29esima Jole Galli, numero di partenza 58; fuori nella prima manche Cillara Rossi, Perruchon e Federica Sosio, unica italiana a partire nel primo gruppo. 

PROGRAMMA – Domani, martedì 10 marzo, giorno dedicato alla supercombinata, sia maschile che femminile, con superG, valevole anche per la gara singola, nella quale Sosio, Delago, Galli, la stessa Bassino, Zenere e Gasslitter si giocano chance importanti, anche da podio. 

 

Altre news

Coraggio, atteggiamento e sensibilità, così ho vinto il gigante

Un fulmine in mezzo alla tormenta, pochi minuti dopo aver ripensato al mese trascorso in Argentina, dove in più di una occasione si è allenata con il maltempo. «Servirà tutto» aveva detto Federica Brignone al suo rientro in Italia...

Capolavoro Brignone: rimonta con coraggio e vince anche il secondo gigante

Condizioni difficili, al limiti della regolarità, ma gara comunque portata a termine in qualche modo. Non si può certo parlare di una prova regolare, c'è chi ha preso vento, chi visibilità piatta. Ma la classifica è stata validata e...

Mont Tremblant: comanda Vlhova, Bassino e Brignone sbagliano, sono quarta e sesta con grandi distacchi

C'è Petra Vlhova al comando del secondo gigante di Mont Tremblant, dove la pista non è tra le più difficile ma ricca di dossi che in più di una occasione hanno causato problemi. E con il disegno di oggi,...