Marta Bassino: «PyeongChang 2018? E’ il mio obiettivo»

La campionessa di Borgo San Dalmazzo ha parlato anche delle prossime Olimpiadi a margine della festa organizzata in onore di Elisa Rigaudo, medaglietta nella marcia ai Giochi di Pechino 2008

0
Marta Bassino ed Elena Curtoni ©Andrea Chiericato

Non poteva mancare, in attesa di tornare sugli sci a fine luglio. C’era anche Marta Bassino assieme a tanti ex campioni del passato e presente (fra i quali Maurizio Damilano), con in più personalità sportive e amministrative, e soprattutto tanti amici. L’”Elisa Rigaudo Day” a Robilante è stato un successo. Su iniziativa del marito di Elisa, Daniele Carletto, l’evento ha radunato centinaia di persone. Una giornata da ricordare, così come la splendida carriera nella marcia di Elisa Rigaudo, culminata con la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Pechino 2008, ma ricca anche, fra i tanti, dei podi internazionali ai Mondiali del 2011 e agli Europei del 2006.

 

MARTA E PYEOGCHANG – A Margine della manifestazione, nella quale proprio Marta Bassino ha dato il via alla camminata in onore di Elisa, Il Nazionale, quotidiano di informazione nazionale online, ha realizzato una video intervista con la campionessa di Borgo San Dalmazzo: «Abbiamo saputo della festa per Elisa e ci siamo detti non possiamo mancare – ha raccontato Marta -. Hanno organizzato tutto alla perfezione, con tanto di camminata quindi… ho proseguito persino l’allenamento. PyeongChang 2018? Ci penso, certo, è il mio obiettivo per la prossima stagione. A fine luglio torno sugli sci».

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.