Adam Hofstedt ©OIS/IOC

Sono cambiate le condizioni a Les Diablerets. Questa mattina per la gara femminile il cielo era quasi tutto sereno ed è anche uscito qualche raggio di sole. Alle 13,30, quando sono partiti i maschi, nuvole più basse, qualche goccia di acqua in basso e nevischio in cima. E visibilità decisamente diminuita. 

La medaglia d’oro è andata alla Svezia, grazie ad Adam Hofstedt che ha chiuso in 54″56 e preceduto di soli 6 centesimi lo sloveno Rok Aznoh. Dopo quella femminile, un’altra gara dai distacchi contenuti sulla pista di Les Diablerets. Il bronzo è andato al collo dell’elvetico Luc Roduit che ha scalzato dal podio, per soli 4/100, il francese Victor Bessiere. 

Marco Abbruzzese è il migliore degli azzurri e conclude al quindicesimo posto, a 96/100 dalla vetta. Due posizioni dietro si è piazzato Gian Maria Illariuzzi, a 1″05, mentre Edoardo Saracco ha terminato trentesimo, a 2″30 dalla vetta.

Domani si assegnano le medaglie della combinata, tenendo conto del superG di questa mattina. A Les Diablerets quindi in scena solo le due manche di slalom, quella femminile e quella maschile. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.