Hannes Zingerle

Trentatreesima edizione per la Maratona Dles Dolomites, la granfondo che celebra le montagne ladine con tre percorsi (55, 106 e 138 km e rispettivamente con dislivello di 1780, 3130 e 4230 metri) partendo da La Villa con arrivo a Corvara. E come sempre tanti protagonisti di ieri e di oggi del mondo dello sci a darsi battaglia. L’olimpionica Sofia Goggia, il velocista di Coppa del Mondo Mattia Casse, il campione italiano e futuro azzurro delle porte larghe Hannes Zingerle, la giovane promessa neo innesto in azzurro Manuel Ploner: nutrita davvero la pattuglia Fisi. Poi ex eccellenti come Manuela Moelgg, Kristian Ghedina e Werner Heel, che proprio a marzo ha lasciato l’agonismo. La compagine degli #InossidabiliSenior difesa da Michele Gualazzi, poi ex guerrieri di Fis e Coppa Europa come Franceco De Candido e Timothy Bonapace che nel ciclismo hanno trovato una nuova dimensione (12° e 47° assoluti nel percorso lungo). A proposito di risultati: nel corto podio di categoria tutto di sciatori con Gualazzi primo davanti a Zingerle e Ploner. E poi fra gli istruttori nazionali abbiamo avvistato Enrico Barotti e in corsa notato anche rappresentanti di realtà della comunicazione negli sport invernali come Carlo Brena. Tanto sci insomma sulle rampe e picchiate ladine. 

Ed ecco a seguire alcune foto della manifestazione badiota 

Casse a tutta
Pez e Goggia sul Pordoi
Ghedina e Moelgg in griglia
De Candido 12° assoluto nel lungo e 1° di categoria
Heel, Michael Moelgg e Manuela Moelgg in griglia
Zingerle e Davare del Comitato organizzatore Ski World Cup
Pez e Goggia alla vigilia
Barotti nella ricognizione della vigilia impenna sul Falzarego
Bonapace in griglia
Gualazzi in azione
Pez e Marco di Ornello Sport
Ploner in griglia
Brena in griglia