Il finale della Aloch e il paese di Pozza ©Gabriele Pezzaglia

Archiviato il Gran Premio Italia Senior di Pampeago di Tesero e ieri lo slalom di Coppa Europa a Obereggen, eccoci oggi sulle nevi ladine trentine di Poza/Pozza di Fassa per il quarto slalom della stagione 2017 del circuito continentale e seconda tappa del trittico italiano. Alle 14 infatti la prima manche sulla Aloch, la seconda (con diretta televisiva) alle 17. Neve ghiacciata, barrata, perfetta. Pista che parte con un muro ripido che si addolcisce dalla parte centrale.

Tiziano Vuerich, Federico Liberatore, Alexander Prosch e Patrick Merlo prima del riscaldamento ©Gabriele Pezzaglia
Tiziano Vuerich, Federico Liberatore, Alexander Prosch e Patrick Merlo prima del riscaldamento ©Gabriele Pezzaglia

GROSS KO – Saranno sedici gli italiani in gara, dal momento che Simon Maurberger e Hannes Zingerle oggi riposeranno in vista del gigante dell’Alta Badia di Coppa del Mondo di domenica. E non ci sarà purtroppo l’idolo di casa Stefano Gross: Sabo soffre ancora per quel maledetto mal di schiena che lo fa spesso tribolare. Il fassano oggi raggiungerà Innsbruck per dei trattamenti; fino a domenica starà fermo, a riposo. L’obiettivo è essere pronto per lo slalom di Madonna di Campiglio di giovedì sera.

La pista Aloch ©Gabriele Pezzaglia
La pista Aloch ©Gabriele Pezzaglia

I PETTORALI DEGLI ITALIANI – Tommaso Sala, decimo ieri, sarà al via con il pettorale numero 11. Giordano Ronci con il 15, quindi Andrea Ballerin ha il 22. Poi Federico Liberatore 37, Cristian Deville 39, Stefano Baruffaldi 48, Fabian Bacher 51, Hans Vaccari 52, Davide Da Villa 59, Andrea Testa 73, Nicolò Menegalli 76, Nicola Rota 78, Alex Hofer 82, Andrea Squassino 87, Davide Brignone 89 e Nicolò Colombi 91. Giuliano Razzoli farà l’apripista.

Gli svedesi all'Hotel Majare si preparano ©Gabriele Pezzaglia
Gli svedesi all’Hotel Majare si preparano ©Gabriele Pezzaglia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.