Sette norvegesi nei primi cinque ad Andalo ©Pez

Dominio, trionfo, supremazia. Oggi nel secondo gigante di Coppa Europa di Andalo – Paganella è andato in scena qualcosa di straordinario: cinque atleti norvegesi ai primi cinque posti (poi cinque nei sette), davvero una compagine stratosferica quella scandinava. Concorrenza annichilita: Andrea Ballerin sesto e un ottimo settimo Hannes Zingerle attaccano nella seconda frazione ma non riescono a frenare l’onda glaciale vichinga. Su una Olimpionica 2 di vetro, davvero tirata a lucido e degna di una gara di Coppa del Mondo per la preparazione accurata, ecco due 2000 scandinavi davanti.

Podio norvegese ©Pegaso Media

E si, terzo anno Giovani e subito a primeggiare: si impone Lucas Braathen davanti a Atle Lie Mcgrath. Quest’ultimo condivide la seconda piazza con Fabian Wilkens Solheim. Quarto Bjornar Neteland e quinto Timon Haugan. Pensate, il primo distanzia i secondi di un centesimo e i primi cinque sono raccolti in 14. Ballerin a 23, Zingerlino a 34. Con lo stesso tempo di Hannes, toh…un altro norvegese: Peder Dahlum Eide. Nono a 56 centesimi un Giovanni Borsotti che sta tornando competitivo. A 1.34 quattordicesimo buona gara di Alex Vinatzer. Ventunesimo, al via con il 51, Roberto Nani a 1.97.

Hannes Zingerle e Andrea Ballerin nella finish area ©Pez
Roberto Nani all’attacco della Olimpionica 2 ©Pez

GUARDA LA CLASSIFICA DALLA PAGINA DEL CALENDARIO 

GRINTA SENIOR – Ventitreesimo Stefano Baruffaldi Fiamme Gialle e reduce dalla trasferta cinese, che termina davanti all’altro finanziere Alex Zingerle. Ventisettesimo e per due volte ad Andalo nei top 30 Michele Gualazzi, Ski Team Cesana, ventottesimo Daniele Sorio, Esercito, a dimostrazione che gli #InossidabiliSenior possono valere la top 30 e sono capaci ancora di graffiare. Della banda Senior deragliano Michelangelo Tentori e Alessandro Brean nella prima frazione.

In partenza Gualazzi con Ferraris e Lorenzi ©Pez

BOSCA E HOFER ESCLUSI DA SAALBACH – Fuori dai 30 gli azzurrini che stanno facendo esperienza: trentaduesimo Tobias Kastrulger, quindi trentanovesimo Samuel Moling. L’altro Senior Pietro Franceschetti, Sporting Campiglio, quarantaduesimo. Peccato per Simon Maurberger: secondo dopo la prima manche deraglia e lascia sul ghiaccio verde trentino un’altro podio dopo quello di ieri. Damian Hell, Giulio Zuccarini e Matteo Canins, squadra C, out nella prima manche. Fuori nella prima sessione anche Alex Hofer e Giulio Bosca: gli atleti della squadra A non sono stati convocati per domani in Coppa del Mondo nel gigante di Saalbach. H. Zingerle e Ballerin al loro posto

Pietro Franceschetti prima della partenza ©Pez
Stefano Baruffaldi, Pietro Franceschetti e Tobias Kastlunger in partenza ©Pez
Simon Maurberger ©Pez

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.