Il podio

Secondo giorno in Val Passiria e seconda lotta fra le buche. A dire la verità un po’ meglio rispetto a ieri il manto nevoso, almeno per i primi. D’altronde l’innalzamento della temperatura nelle ultime 48 ore e la pioggia, hanno reso la neve umida, gessosa, quindi esposta ai segni. Ma alla fine anche oggi le gare sono state portate a termine e questa è la cosa più importante. Lo slalom femminile FIS NJR di Pfelders/Plan ha visto primeggiare la forestale altoatesina Miriam Gabloner: già in testa dopo la prima manche, la ’96, ha staccato la portacolori del Comitato AOC e griffata Lancia Torino Anita Gulli di 55 centesimi. Terzo gradino del podio per la croata del 2000, ieri seconda, Ida Stimac, distanziata di 67 centesimi.

PAROLA A MIRIAM– Ci fa sapere la Gabloner al termine della gara: «Sono contenta, sono partita con il piede giusto con questa vittoria. Ora gli obiettivi sono trovare una convocazione in Coppa Europa e poi puntare alla classifica di slalom del Gran Premio Italia».

Miriam Gabloner della Forestale
Miriam Gabloner della Forestale

Quarto posto per la francese Sixistine Piccard, quindi al quinto posto troviamo Serena Viviani. L’atleta del Bardonecchia, terza ieri, è uno dei punti di forza del Comitato Alpi Occidentali e oggi è la prima Aspirante italiana in classifica. Poi arriva il team del Comitato Trentino: uscite la vincitrice del primo slalom di Solda Francesca Fanti e out anche Sara Dellantonio prima ieri, ecco sesta Marta Rossetti tesserata per l’Agonistica Campiglio Val Rendena, che ha chiuso davanti alla poliziotta del Comitato Marta Peterlini, vincitrice invece del secondo slalom di Solda. Nella top ten c’è un’altra italiana: è Petra Unterholzner, Alto Adige – Ulten/Ultimo, nona.

GUARDA LA CLASSIFICA

GOTTI PRIMA 2000 ITALIANA – Nelle top 15 quattro italiane: undicesima Veronika Calati, AOC – Ski Team Cesana, tredicesima Silvia Turla, Val Palot – AC, quattordicesima l’altoatesina dell’Olang/Valdaora Christina Poernbacher e a seguire ecco Alessandra Gotti, AC – Radici, prima 2000 italiana in classifica oggi.

Davide Pedroncelli (Circolo Sciatori Madesimo), Alessandra Gotti, Angelica Rizzi e Ivan Imberti (Radici)
Davide Pedroncelli (Circolo Sciatori Madesimo), Alessandra Gotti, Angelica Rizzi e Ivan Imberti (Radici)

START AREA – Ma vediamo cosa è successo nella start area nei due video. Nel primo il tecnico del Radici Ivan Imberti e Angelica Rizzi, out nella seconda manche dopo il settimo posto della prima. Collegati con loro via radio dalla pista Alberto Losa, altro tecnico del club orobico. E poi Mirko Deflorian del Comitato Trentino, che accompagna al cancelletto di partenza Martina Peterlini, Sara Dellantonio e Marta Rossetti.

IL PUNTO DI LORENZI – Roberto Lorenzi, direttore tecnico settore Giovani FISI, si è dato un gran da fare in pista insieme ai tecnici e allo staff dello Sci Club Passeier. Ecco cosa ci dice al termine della due giorni FIS NJR di Pfelfders: «Il tempo non è stato dei migliori, è vero. Tuttavia la cosa più importante era partire in anticipo con gare NJR a livello nazionale e in particolare con la disciplina dello slalom, specialità in cui soffriamo soprattutto a livello femminile. La FISI doveva dare un segno in questa direzione, anche perché in Italia alcune località sono già pronte per organizzare gare a novembre ed è un gran bene. Purtroppo la pista con i numeri alti si è deteriorata, ma c’è stata la possibilità di fare comunque dei punti. Domani sono in agenda delle FIS open, programma che dovrebbe ripetersi anche martedì».

Roberto Lorenzi al lavoro in pista
Roberto Lorenzi al lavoro in pista

SEGUIRA IN SERATA IL LIVE REPORT DELLO SL M

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.