L’Italia sfiora il podio a Santa Caterina: quarto Schieder, quinto Molteni. SuperG a Mettler

Durante il primo giro di lisciatura, questa mattina, sembrava allontanarsi l’ipotesi di vedere un superG di Coppa Europa sulla Deborah Compagnoni di Santa Caterina Valfurva. Ma la speranza è sempre l’ultima a morire e così passaggio dopo passaggio, lisciatura dopo lisciatura, quel duro sommerso dall’ultima nevicata è tornato a galla. E così via al primo superG maschile stagionale, con partenza due porte più in basso. 

Quasi 100 gli atleti al cancelletto di partenza, tra i quali anche diversi velocisti reduci dalla trasferta americana. Come gli italiani, che hanno anche avuto problemi con i voli e sono arrivati in albergo intorno all’1 di notte. Qualche ora di sonno (meno per gli skiman che hanno anche dovuto preparare i materiali) e poi di nuovo in pista. 

Florian Schieder

Florian Schieder e Nicolò Molteni sono stati i migliori in casa Italia: quarta e quinta posizione per loro, a una manciata di centesimi dal terzo gradino del podio. L’altoatesino ha chiuso a 48/100, il lombardo a 53/100 dal vincitore. Josua Mettler, svizzero di 24 anni, si è preso il secondo successo stagionale dopo quello ottenuto cinque giorni fa nel gigante di Gurgl. È stato il più veloce nel secondo settore e sul traguardo ha preceduto di soli 3/100 Andreas Ploier, austriaco che ha conquistato il primo podio in carriera nel circuito continentale. Ancora Austria sul terzo gradino del podio, con Stefan Rieser che ha recuperato sul finale e chiuso a 38/100 dalla vetta.

Nicolò Molteni

Miglior risultato in carriera per il valdostano Benjamin Alliod: è partito con il 53 e si è inserito in nona posizione, a 75/100 dalla vetta. Alle sue spalle, distanziato di un solo piccolissimo centesimo, il gigantista Giovanni Borsotti, decimo con il 47. Nella top 30 anche Emanuele Buzzi (18°), Marco Abbruzzese (21°), Matteo Franzoso (23°), Federico Simoni (26°) e Luca Taranzano (29°). L’Italia per tradizione ha sfruttato il maggior numero di posti a disposizione per far correre tanti altri italiani, anche di Comitati e sci club. Una trentina in tutto al via.

Altre news

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...

Il capolavoro di Marta – fotogallery

    Che spettacolo, che sciata, che capolavoro! Marta Bassino si prende uno strepitoso oro nel superG dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel. Una sciata splendida, una prestazione che tiene a 11/100 una certa Mikaela Shiffrin.