L’austriaco Ploier vince il secondo superG di Santa Caterina; Schieder di nuovo quarto

L’austriaco Andreas Ploier si è regalato il primo successo in Coppa Europa. Su una Deborah Compagnoni tirata a lucido (grazie alle basse temperature della notte che hanno compattato il manto) si è preso una bellissima vittoria, sapendo ben interpretare anche la zona del Funk, che quest’oggi ha messo in difficoltà parecchi sciatori. Ha vinto con 31/100 sull’andorrano Joan Verdu, che in qualche occasione è salito sul podio di un gigante, ma che mai lo aveva conquistato in superG. Oggi a Santa Caterina Valfurva ha fatto registrare il miglior parziale nel tratto centrale della pista. 

Il terzo e il quarto posto non hanno cambiato “proprietario” rispetto alla prima giornata di gare. Sul gradino più basso è risalito l’austriaco Stefan Rieser, staccato di 47/100, mentre quarto è ancora il migliore degli azzurri, di nuovo Florian Schieder, questa volta rimasto ai piedi del podio per quattro centesimi. Quinta posizione invece per lo svizzero Franjo Von Allmen, che ha preceduto anche il connazionale Josua Mettler, pettorale giallo che oggi non è riuscito a concedere il bis. 

Florian Schieder

La giovane Italia scopre definitivamente il valdostano Benjamin Alliod, che ieri ha dato la prima zampata con il nono posto arrivato con un pettorale elevato. E che a distanza di ventiquattro ore si è ripetuto con un altro nono posto, entrando anche nella top 10 della standing di specialità. 

Undicesimo posto per Giovanni Borsotti, che ora salirà in pulmino e raggiungerà Val d’Isère insieme a Luca De Aliprandini, Filippo Della Vite, Hannes Zingerle, Tobias Kastlunger, Riccardo Tonetti, Simon Maurberger, Alex Vinatzer, Tommaso Sala e Stefano Gross. In Francia, per la tappa di Coppa del Mondo, non ci saranno invece Giovanni Franzoni e Giuliano Razzoli. 

Tornando al superG di Santa Caterina Valfurva, quattordicesimo Matteo Franzoso e quindicesimo Luca Taranzano, autore di una bella prova con il pettorale 55 che vale anche il miglior risultato in carriera. Diciottesimo Nicolò Molteni, 23° Marco Abbruzzese, appena fuori dai 30 Simon Talacci (34) e Mattia Cason (36). Il miglior giovane è stato l’austriaco Vincent Wieser.

Vincent Wieser

Altre news

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...

Il capolavoro di Marta – fotogallery

    Che spettacolo, che sciata, che capolavoro! Marta Bassino si prende uno strepitoso oro nel superG dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel. Una sciata splendida, una prestazione che tiene a 11/100 una certa Mikaela Shiffrin.