La strana domenica di Sandro Viletta

Frattura al polso sinistro per l'atleta grigionese

Domenica al parterre della Gran Risa, improvvisamente, abbiamo visto un uomo ‘infagottato’ nella coperta termica e steso a terra. Non si riusciva nemmeno a distinguere come fosse vestito, se fosse un atleta o un addetto alla pista. Si trattava di Sandro Viletta, l’abbiamo capito dopo: l’elvetico si era procurato una frattura alla mano sinistra impattando un palo, poi una volta al traguardo, un po’ per il dolore, un po’ per il freddo pazzesco attorno ai -20°, ha perso i sensi. Si è poi ripreso, è tornato in pista, portando anche a termine in modo più che onorevole la seconda manche al venticinquesimo posto. È di oggi la notizia diramata da Swiss Ski che non sarà necessaria un operazione per lui, sarà sufficiente portare uno speciale tutore e potrà presto ricominciare gli allenamenti. Insomma, il 6 gennaio a Zagabria ci sarà anche lui.

Altre news

Tanto azzurro nell’ascesa di Dzenifera Germane

«Tutti dicono che ha sempre sciato in Austria, ma lei ha davvero iniziato in Lettonia». Così precisa subito Simone Calissano, parlando di Dzenifera Germane, visto che il tecnico piemontese dall’ultima stagione segue la ventunenne lettone con l’Apex2100 International Ski...

Linea di continuità nelle squadre femminili azzurre

Pronte le squadre azzurre femminili. Tutto confermato per quanto riguarda il gruppo élite con quattro atlete, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Sofia Goggia, quattro tecnici di riferimento, Daniele Simoncelli, Davide Brignone, Paolo Stefanini e Luca Agazzi, sotto...

Ecco le squadre maschili. Rimane Innerhofer ma Gross da ottobre. Sale Talacci, scende Barbera

Ecco le squadre maschili di sci alpino per la stagione 2024-2025 agli ordini del direttore tecnico Max Carca. Christof Innerhofer doveva essere escluso considerate le prime riunioni, poi alla fine è stato inserito ancora nel gruppo Coppa del Mondo....

Il 20 luglio a Razzolo di Villa Minozzo sarà grande festa per Razzoli

La grande festa per l'addio alle gare di Giuliano Razzoli è fissata a Villa Minozzo, nel natale Appennino reggiano, in frazione Razzolo sabato 20 luglio. Sarà l'addio ufficiale alla magica carriera dello slalomista emiliano, oro a Vancouver nel 2010,...