La Fisu in visita ai siti piemontesi delle Universiadi 2025

La FISU va alla scoperta di Torino 2025. È cominciata ufficialmente la visita della delegazione internazionale del massimo organo sportivo universitario internazionale ai luoghi che ospiteranno tra meno di tre anni i XXXII Giochi Mondiali Universitari invernali, come viene ora conosciuta la rassegna creata nel 1959 da Primo Nebiolo col nome di Universiade. I delegati della FISU hanno cominciato i loro sopralluoghi partendo dal PalaTazzoli di Torino, che sarà sede di tutti gli incontri di curling e di una parte dei tornei maschile e femminile di hockey su ghiaccio.

Poi visita agli altri due impianti torinesi, il Palavela (short track e pattinaggio di figura) e il Pala Alpitour (Cerimonia d’apertura). Bardonecchia ospiterà le gare di sci alpino, snowboard e freestyle, Pragelato le competizioni di sci di fondo e biathlon, mentre diverse partite di hockey si disputeranno nei palazzetti di Torre Pellice e Pinerolo.

Torino 2025 è un appuntamento che coinvolgerà il territorio e tutto il Piemonte sarà protagonista. Non a caso, il claim ufficiale di Torino 2025 è Piemonte land of sport per ribadire il legame indissolubile tra sport e territorio, come sottolinea l’assessore allo sport regionale Fabrizio Ricca, che ricopre anche il ruolo di presidente del Comitato d’onore dei Giochi: «Il Piemonte crede fortemente nello sport universitario come motore di crescita dei territori e non è un caso che abbia deciso di investire tante energie per aggiudicarsi le Universiadi del 2025. La strada che ci separa da questo grande evento è lastricata di competizioni internazionali figlie anche del fatto che il Piemonte sia stato nominato Regione Europea dello Sport da Aces Europe. Stiamo assistendo a un vero e proprio rinascimento sportivo locale».

Altre news

Se ne è andata Elena Fanchini

È morta Elena Fanchini, ex sciatrice che lottava contro un tumore, 37 anni. Era malata da tempo e Sofia Goggia le aveva dedicato la vittoria della discesa di Cortina d'Ampezzo. A gennaio del 2018 aveva annunciato che avrebbe lasciato lo...

Marta superGigante: «Una vittoria di peso, ho studiato la discesa di Vonn alle Finali 2015»

Isolde Kostner oro a Sestriere nel 1997, Marta Bassino oro a Méribel nel 2023. Ventisei anni dopo l’Italia torna sul gradino più alto del podio nel superG, una disciplina che la cuneese ha sempre fatto, ma che ultimamente le...

Kilde precede Innerhofer nella prima prova della discesa di Courchevel

Aleksander Aamodt Kilde ha realizzato il miglior tempo nella prima prova cronometrata della discesa maschile di Courchevel. Il norvegese ha impiegato 1’48”81 per affrontare l’Eclypse, affrontando a gran velocità i lunghi curvoni del “Mur du Son”. Christof Innerhofer è stato...

Il capolavoro di Marta – fotogallery

    Che spettacolo, che sciata, che capolavoro! Marta Bassino si prende uno strepitoso oro nel superG dei Campionati Mondiali di Courchevel-Méribel. Una sciata splendida, una prestazione che tiene a 11/100 una certa Mikaela Shiffrin.